Basket: Stefano Tonut si opererà venerdì

0
497

Operazione all’ernia del disco lombare per Tonut. L’atleta Stefano Tonut dell’Umana Reyer Venezia verrà sottoposto venerdì 13 gennaio presso Villa Medea a Padova dal Dottor Luca Rigobello ad intervento per ernia del disco lombare. L’intervento sarà effettuato con tecnica mini invasiva con radiofrequenza e ossigeno ozono. I tempi di recupero previsti sono di circa due mesi. Stefano ha iniziato a lamentare un dolore lombare e gluteo a sinistra non acuto e non limitante l’attività sportiva nel marzo 2016. Gli accertamenti avevano evidenziato una piccola protrusione erniaria. Ha iniziato quindi un percorso di cura medica e riabilitativa che ha portato Stefano a giocare i play-off 2016 con l’Umana Reyer e il Pre Olimpico con la Nazionale Italiana con ottimi risultati. Ha poi proseguito la cura riabilitativa con beneficio e le prestazioni di Stefano di settembre e ottobre sono sotto gli occhi di tutti.

Già a fine ottobre cominciava a lamentare dolori. A fine ottobre-inizio novembre ha lamentato dolori muscolari migranti e irradiazione sciatalgica a sinistra fino alla pianta del piede per cui è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti che hanno evidenziato un lieve aumento di dimensione dell’ernia del disco. “Sono state eseguite altre consulenze specialistiche con Colleghi – le parole del Dottor Beggio – che hanno peraltro in cura sportivi professionisti di livello mondiale e quindi predisposto un programma di cura conservativa (medica e manuale riabilitativa) che tra l’altro prevedeva una riduzione dei carichi sportivi per un mese ed è il motivo per cui non ha più giocato in Champions League. Tuttavia, persistendo il disturbo sciatalgico sì è quindi deciso di sottoporre Stefano ad intervento”.

La decisione di attendere prima di procedere con l’operazione. “So che si può pensare che dopo gli accertamenti di novembre il giocatore si sarebbe potuto sottoporre subito ad intervento – continua il Dottor Beggio – ma la medicina si fa in scienza e coscienza. Stefano ha 23 anni e un lungo futuro da cestista, noi staff sanitario e Umana Reyer società lo vediamo come uno di famiglia e coscientemente, sentito anche il parere di altri specialisti, in accordo con Stefano e il suo entourage si è deciso di proseguire fino a Natale con l’intervento conservativo”. L’Umana Reyer ringrazia Stefano per aver giocato in condizioni non ottimali dimostrando disponibilità e attaccamento alla squadra e gli augura un pronto recupero.

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.

COMMENTA