Genoa: via al percorso riabilitativo per Perin

Dopo l'operazione, non vede l'ora di tornare in campo

0
305
Genoas Italian goalkeepeer Mattia Perin celebrate Spanish midfielder Jesus Joaquin Fernandez Saez Suso's goal during the Italian Serie A soccer match Genoa Cfc vs Frosinone Calcio at Luigi Ferraris Stadium in Genoa, Italy, 3 April 2016 ANSA/SIMONE ARVEDA

Operazione ok. Genoa, ok l’operazione al ginocchio per Perin: «Il guerriero ci crede». Riuscito l’intervento per la ricostruzione del crociato: nei prossimi giorni inizierà la riabilitazione del portiere, che intanto parla su Instagram. Perfettamente riuscito l’intervento chirurgico a cui si è sottoposto Mattia Perin. L’operazione per la ricostruzione del crociato anteriore del ginocchio sinistro è stata effettuata qualche giorno fa a Villa Stuart. Il portiere del Genoa si era infortunato nell’ultima gara di campionato contro la Roma.

Via alle riabilitazioni. Nei prossimi giorni il giocatore inizierà il percorso riabilitativo. «Il Genoa Cricket and Football Club comunica che è perfettamente riuscito l’intervento eseguito oggi a Villa Stuart dal professor Mariani con la sua équipe, a seguito dell’infortunio riportato dal portiere Mattia Perin durante l’incontro con la Roma. L’operazione a cui ha assistito il medico sociale dott. Marco Stellatelli, improntata alla ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, ha dato esito positivo e nei prossimi giorni è previsto l’inizio del percorso riabilitativo presso la stessa clinica specializzata nei recuperi. A nome di Mattia Perin la società ringrazia quanti hanno fatto pervenire i propri messaggi di stima e incoraggiamento per una pronta guarigione».

Le rassicurazioni. Lo stesso portiere fa sapere di stare bene attraverso il suo  profilo Instagram: “A volte il guerriero della luce ha l’impressione di vivere due vite nello stesso tempo. ‘C’è un ponte che collega quello che faccio con ciò che mi piacerebbe fare’, pensa. A poco a poco, i suoi sogni cominciano a impadronirsi della vita di tutti i giorni, finché egli avverte di essere pronto per ciò che ha sempre desiderato. Allora basta un pizzico di audacia, e le due vite si trasformano in una. Il guerriero ci crede. E poichè crede nei miracoli, i miracoli iniziano ad accadere.” (Paulo Coelho) Io ci credo. Senza bisogno di miracoli, quelli li lascio a chi ne ha veramente bisogno. Io ripartirò da questo letto, dalla fisioterapia, dalla voglia di non mollare mai e di continuare a sorridere, dal desiderio di ritornare. Non come prima. Alla fine di questo percorso sarò una persona diversa, sicuramente nuova, migliore, spero. Grazie a tutti coloro che mi hanno scritto, chiamato o anche solo dedicato un pensiero. Vi abbraccio tutti. E vi aspetto, di nuovo in campo”.

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.

COMMENTA