Mario Balotelli conquista Nizza

0
684

Nel bene e nel male, Mario Balotelli. E Nizza è pazza di lui, l’attaccante italiano che dopo una stagione a livelli mediocri nel Milan sta rialzando la propria carriera in Costa Azzurra, portando il club transalpino in vetta alla classifica di Ligue 1, al momento in testa a club del calibro di Psg e Monaco, formazioni di certo sulla carta superiori a quella dove Super Mario è andato per rilanciarsi. E’ bastato poco all’attaccante cresciuto nel settore giovanile dell’Inter e lanciato in prima squadra dal tecnico Roberto Mancini per entrare nel cuore dei tifosi, che hanno eletto il bad boy a proprio idolo in poche settimane. Tanto da finire sui muri della città.

Nel quartiere popolare Moulins, poco distante dal centro di allenamento del club, è spuntato infatti un murales dedicato proprio a Super Mario Balotelli. Il volto dell’ex attaccante nerazzurro, con un passato al Manchester City, Milan, Liverpool, è stato disegnato esattamente dove lo scorso anno c’era quello di Ben Arfa, passato nella scorsa sessione di mercato estiva proprio al Psg e scalzato, dopo il tradimento a suon di milioni, dal nuovo idolo della curva del Nizza, che dopo un girone d’andata passato su ritmi e prestazioni di livello altissimo, sogna di ripetersi dopo il giro di boa e portare a casa un titolo che avrebbe veramente il sapore dell’impresa, non solo per le gesta di Balotelli (già superata la doppia cifra in stagione dall’attaccante italiano), quanto per l’agguerrita concorrenza di squadre senza dubbio più attrezzate.

Ai colpi di Genio di Super Mario, però, non sono mancati i colpi di testa, ormai bagaglio fisso del talentuoso calciatore che spesso ha fatto discutere più per le sue intemperanze che per le reti messe a segno. Il numero 9 rossonero, infatti, ha già collezionato due espulsioni, la prima per una testata a un avversario (poi revocata, in quanto non c’era gesto violento), la seconda per una brutta reazione nei confronti di un avversario.

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.

COMMENTA