USA, trapianto di utero va male, medici rimuovono l’organo a Lindsey

0
469
trapianto di utero

Era stato tanto celebrato come il primo trapianto di utero condotto negli Stati Uniti, ma ora i medici hanno dovuto rimuovere l’organo alla donna a causa di complicazione improvvisa non meglio specificata. L’annuncio del mancato successo è stato dato dagli stessi medici della Cleveland Clinic, i quali hanno annunciato: “In questo momento, la circostanza della complicazione è in fase di revisione e ulteriori informazioni saranno condivise appena sarà disponibile. Vi è un rischio noto nel trapianto di organi solidi che l’organo trapiantato può essere rimosso se dovessero sorgere delle complicazioni. L’equipe medica ha preso tutte le precauzioni e le misure necessarie per garantire la sicurezza dei nostri pazienti.

Il trapianto di utero era stato effettuato il 26 febbraio, solo dopo 15 giorni l’organo e il corpo della donna non hanno reagito nel modo sperato dai medici, i quali hanno detto che la procedura prevista fa parte di uno studio di ricerca.
La paziente è una donna di 26 anni, identificata solo con il nome di Lindsey, la quale ha ricevuto l’organo da una ragazza deceduta intorno ai 30 anni di età. Insieme con il marito Blake, ha adottato tre figli, ma sempre desiderato dare alla luce il proprio figlio.
A 16 anni, mi è stato detto che non avrei mai avere figli. Da quel momento ho pregato Dio affinché mi permettesse l’opportunità di sperimentare la gravidanza.
Purtroppo però, la perdita dell’organo impiantato ha cancellato quel sogno, come ha detto Lindsey in una dichiarazione rilasciata mercoledì: “Volevo solo prendere un momento per esprimere la mia gratitudine nei confronti di tutti i miei medici,” ha detto. “Hanno agito molto rapidamente per garantire la mia salute e la sicurezza. Purtroppo, ho perso l’utero per complicazioni“.
Lo studio, che ha in programma di includere 10 donne, è ancora in corso, con un impegno per il progresso della ricerca medica per fornire un’opzione aggiuntiva per le donne e le loro famiglie“, ha detto la Cleveland Clinic, facendo capire che la possibilità che l’operazione andasse male era anche stata prevista.
“Il trapianto di utero non è solo lo spostamento di un utero da qui a lì. Si tratta di avere un bambino sano,” ha detto la dottoressa Rebecca Flyckt, un chirurga del reparto di ostetricia e ginecologia alla Cleveland Clinic, durante la conferenza stampa.

Nonostante si tratti di un trapianto di utero, l’attenzione non è sull’utero, è sulle donne, i bambini e le famiglie

Prima del trapianto, i medici avevano prelevato 10 ovuli di Lindsey e li avevano fecondati con lo sperma del marito, e congelati. Dopo un anno, questi embrioni sarebbero stati impiantati nel suo nuovo utero, con l’obiettivo di praticare un parto cesareo nove mesi più tardi.
Dopo due gravidanze, l’utero trapiantato sarebbe stato rimosso, hanno detto i medici della clinica. I trapianti di embrioni vengono utilizzati in questi processi, perché le tube di Falloppio, che trasportano l’ovulo fecondato nell’utero, sono assenti.
Vi è un limite di tempo di permanenza di un utero trapiantato, perché le donne devono prendere potenti farmaci per prevenire il rigetto l’utero, e i medici evitano che le pazienti debbano prendere questi farmaci tutta la vita.
Nonostante si tratti di un trapianto di utero, l’attenzione non è sull’utero, è sulle donne, i bambini e le famiglie“, ha dichiarato la dottoressa Ruth Farrell, bioetico presso la Cleveland Clinic.

SHARE

COMMENTA