Vuitton Trophy – Vittoria a New Zeland, 2° Mascalzone Latino, 3° Azzurra

0
202

Era enorme l’ attesa per la giornata finale del Louis Vuitton Trophy di Auckland. L’equipaggio di Emirates Team New Zealand doveva solo disputare l’ultima prova contro Mascalzone Latino Audi Team per assaporare la vittoria finale. 

Finale che si è corsa al meglio di tre sole prove. Mascalzone Latino si è trovato di fronte l’avversario più temibile con un solo match per poter sopravvivere e conquistare la vittoria. mentre ad Azzurra nella seconda prova non è bastata una penalità a favore per portare a casa il risultato.

Non è difficile raccontare una regata…. difficile è farla in prima persona e i nep zelandesi sono maestri di fama mondiale. Dopo le prime difficoltà di New Zeland, Mascalzone guadagna terreno, ma i kiwi hanno l’occhio lungo e e alla fine prendono il comando e rendono vano l’inseguimento di mascalzone.

In ultimo parte la festa … ed è festa grande per i Kiwi e tanto onore a Mascalzone Latino. Grant Dalton, l’uomo di ferro del team New Zeland, è contento:«Siamo soddisfatti perché questa vittoria significa che il nostro equipaggio è sopravvissuto alla grande incertezza creata attorno alla Coppa America dalla lunga battaglia legale. Siamo ancora forti e cominciamo a lavorare subito per la prossima edizione. Voglio ringraziare Louis Vuitton che l’anno scorso ha creduto in questa manifestazione quando abbiamo messo a disposizione le nostre barche».

Per Azzurra e Mascalzone Latino Audi Team il risultato del Louis Vuitton Trophy è molto positivo, si sono dimostrati in grado di combattere al massimo livello.  Dice il Ceo di Mascalzone Francesco Aversano: «Siamo venuti in Nuova Zelanda con un equipaggio tutto nuovo. Non eravamo rodati come gli altri. Abbiamo avuto un inizio difficile. Dopo due sconfitte però abbiamo iniziato una serie di sette vittorie che ci hanno portato prima alla semifinale, poi alla finale. E’ stata un’esperienza molto importante, che ha permesso di amalgamare un team fatto di grandi campioni».

Ottima esperienza anche per Riccardo Bonadeo dello Yacht Club Costa Smeralda per Azzurra: «Sono molto orgoglioso dei ragazzi che hanno dimostrato di saper affrontare con determinazione qualsiasi condizione, difendendosi benissimo dai temibili padroni di casa di Emirates Team New Zealand. Azzurra è cresciuta molto sotto il profilo tecnico e la squadra è unita, forte e concentrata sugli obiettivi che ci siamo posti quando abbiamo rilanciato Azzurra lo scorso ottobre, una squadra con una pura identità nazionale. Qui ad Auckland ed è ambasciatrice dell’eccellenza italiana nel mondo. Spero che le imprese sportive di Azzurra possano essere un forte incentivo per lo sport della vela in Italia e che Francesco Bruni e i suoi ragazzi possano ispirare tanti nuovi giovani velisti».

Ora tutti al terzo evento del Louis Vuitton Trophy alla Maddalena, dal 22 maggio al 6 giugno: parteciparanno gli otto team che hanno partecipato a questo evento più Bmw Oracle e Luna Rossa.  Un ritorno atteso che potrebbe significare anche il ritorno di Patrizio Bertelli in Coppa America con la quarta Luna Rossa.

Ecco la classifica finale Vuitton Trophy:
1 Emirates team New Zealand
2 Mascalzone Latino Audi Team
3 Azzurra
4 Artemis
5 All4ONEne
6 Teamorigin
7 Aleph Sailing Team
8 Synergy Russian Sailing Team

LV / sportecalcio.it

Facebook Comments

SHARE

1 COMMENT

COMMENTA