I Google Glass cancellati anche dai social

0
584
Google glass

Google Glass scompare anche dai social-media, vengono cancellate così le ultime presenze su internet di un prodotto poco fortunato

Lo scorso fine settimana Google ha sorpreso un po’ tutti con una mossa inaspettata, cancellando tutti i canali social-media dedicati ai suoi Google Glass, le cui vendite erano già state sospese nel mese di gennaio 2015. L’unico appiglio che resta a coloro che hanno comprato il prodotto da 1,500 dollari, è una pagina di supporto su cui compaiono soltanto un numero di telefono e un indirizzo email.
Google glass
Il problema principale che ha ostato la diffusione dei Google Glass, oltre al prezzo poco accessibile, era il fatto che causassero malumori ovunque venissero si mostrassero. Le principali obiezioni al dispositivo dotato di telecamera erano relative alla privacy, molta gente infatti era preoccupata per l’hacking, per le fotografie e le riprese occulta. Il dispositivo è stato anche vietato in molte sale cinematografiche a causa delle preoccupazioni circa possibili casi di pirateria.

Inoltre i Google Glass e coloro che li indossavano sono divenuti presto il bersaglio di molti scherzi a causa del design poco aggraziato, e pesante. Attenzione però, questo non significa che gli occhiali intelligenti di Google siano stati eliminati dai piani dell’azienda. Secondo alcune voci Google avrebbe rinunciato al nome Google Glass, ma questo non significa che abbia rinunciato sul concetto. Si sa anzi con certezza che a Mountain View i lavori per aggiornare il prodotto, presentato già insieme ad alcune foto lo scorso dicembre, sono più avanti che mai.
Il blackout dei social-media sembra essere stata l’ultima azione di Google atta a cancellare da Internet le ultime presenze di un prodotto che non ha mai raggiunto gli obiettivi preposti. La prossima versione attualmente soprannominata Project Aura, è stata riprogettata partendo quasi da zero. Il design è più graffiante ed il modello nuovo non soffre della pesantezza del precedente ed è ovviamente dotato di caratteristiche molto avanzate. Ma sarà sempre il mercato ed i costi del dispositivo a decretarne il successo o l’ennesimo buco nell’acqua.

Facebook Comments

SHARE

COMMENTA