JetBlue regala un volo a 150 passeggeri, se sono tutti d’accordo sulla destinazione

Jetblue viaggio gratis

La JetBlue, una compagnia aerea americana, ha deciso di farsi promozione offrendo a 150 passeggeri ignari – un’intero aereo in pratica – un viaggio di andata e ritorno a spese proprie, purché tutti i fortunati si mettessero d’accordo sulla destinazione da raggiungere. Un sponsor, registrato poco prima del volo, a bordo dello stesso aereo, ha catturato le fasi salienti della decisione, in cui si chiedeva a ciascun passeggero di concordare personalmente sulla decisione.
Ovviamente l’unanimità è stata raggiunta in men che non si dica: nessuno aveva poi così tanto da sindacare su un volo di andata e ritorno interamente gratuito.

La JetBlue non a caso ha fatto coincidere la promozione con l’apertura delle votazioni negli Stati Uniti, che porteranno all’elezione del prossimo presidente, battaglia che fino a quest punto vede alternarsi Hillary Clinton e Donald Trump. Quasi un monito generale agli Stati Uniti: se si è tutti d’accordo sullo stesso punto (in questo caso la destinazione) si può andare davvero lontano, purché si ceda comunque qualcosa, rispettando anche le scelte altrui.

Il biglietto di andata e ritorno prevedeva una delle 20 destinazioni nazionali o internazionali della compagnia aerea; le opzioni dei 150 passeggeri infine si sono ristrette a due sole scelte, tutte fuori dagli Stati Uniti continentali: la Costa Rica e le favolose Isole Turks e Caicos, nel Mar dei Caraibi.

Ricordatevi, o andiamo tutti o non va nessuno“, ha ricordato il presentatore ai partecipanti durante le fasi della scelta.

Se la gente scende a compromessi e cerca di venirsi incontro, tutte le parti possono vincere“, ha detto ancora il presentatore, per incitare i partecipanti a trovare una soluzione unica e nel minor tempo possibile. E dopo ulteriori discussioni intense, ma svolte sempre nell’allegria generale, la Costa Rica è stata scelta come destinazione finale. E così sono riusciti a partire tutti quanti felici e contenti.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI