Fino a 250 euro per questa moneta da 2 euro del 2011: ecco come è fatta!

Valore e caratteristiche moneta da 2 euro Olanda Erasmus

Ogni anno, in occasione di ricorrenze o anniversari particolarmente rilevanti, ogni paese conia delle monete celebrative dedicate a personaggi o opere che hanno segnato la storia. Da quando esiste l’euro, la moneta più utilizzata per queste celebrazioni è senza dubbio quella da 2 euro. Oggi andiamo a conoscere meglio le caratteristiche e il valore dei 2 euro Erasmus.

La moneta è stata coniata ed emessa in Olanda, o Paesi Bassi, nel 2011. Celebra Erasmo da Rotterdam, meglio conosciuto come Erasmus. L’occasione in cui si è deciso di emettere questa moneta è il 500esimo anniversario dalla pubblicazione della sua opera più importante, intitolata “Elogio della follia”.

Come tutti gli esemplari dello stesso taglio, anche la moneta da 2 euro Erasmus è bimetallica, ovvero caratterizzata da un bordo esterno argentato realizzato con una lega rame-nichel e un interno dorato realizzato con una lega nichel e ottone. Ha un diametro di 25,75 millimetri, un peso di 8,5 grammi e presenta un bordo con zigrinatura fine con stelle e “2” ripetuti sei volte, alternativamente dritti e capovolti.

Valore e caratteristiche moneta da 2 euro Olanda Erasmus

Anche il rovescio è uguale a quello di tutte le monete da 2 euro. Presenta quindi il valore nominale 2 EURO in grande e una mappa dell’Europa attraversata da 6 linee che uniscono 12 stelle.

Il dritto, invece, presenta al centro un ritratto di Erasmo da Rotterdam mentre è intento a scrivere la sua opera. Sulla sinistra è presente un ritratto anche della Regina Beatrice dei Paesi Bassi. Sotto al mento di Erasmus compaiono l’anno di conio (2011), il simbolo della Zecca di Utrecht e il simbolo del Direttore della Zecca.

Tiratura e valore della moneta da 2 euro Erasmus

La moneta è stata emessa il 14 febbraio del 2011, con una tiratura totale di 4 milioni di pezzi, così suddivisi: 3.793.000 esemplari destinati alla circolazione, 10.000 pezzi in Fior di Conio confezionati in Coincard, 10.000 esemplari inseriti nel set annuale Benelux e i restanti in Fondo Specchio, ossia in versione Proof.

Nonostante la sua tiratura sia abbastanza alta, non è poi così facile trovare dei pezzi circolati di questa moneta. Se avete una moneta da 2 euro Erasmus circolata, potreste venderla a circa 3 euro. Quella in FdC viene venduta a circa 15 euro, la versione in Coincard può valere anche 80 euro e quella in versione Proof addirittura 250 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares