Leicester, un pareggio che vale oro: Ranieri a +3

0
996
leicester

Il pareggio 2-2 fra Leicester City e West Bromwich, nell’incontro di martedì sera, aveva l’aria di essere un brutto passo falso per le volpi di Ranieri, ma la Premier League quest’anno si conferma come il campionato più equilibrato in Europa e se il Leicester non va oltre il +1, le inseguitrici escono sconfitti dai loro rispettivi match.

Nella giornata di mercoledì infatti a fare parlare sono i passi falsi di Tottenham, Arsenal e Manchester City.
Gli Spurs, che alla ventisettesima giornata stavano a meno due dagli uomini di Ranieri, dopo la sconfitta per 1-0 – gol di Antonio – contro un West Ham che ha venduta cara la pelle, si trovano ora a -3.
L’impresa più clamorosa della giornata però la compie lo Swansea City andando a vincere per 1-2 all’Emirates Stadium contro un Arsenal si sfortunato ma anche non sufficientemente concentrato in difesa.
Guidolin – assente per un’infezione polmonare – da una gioia oltre che a se stesso anche al connazionale Ranieri, relegando i Gunners a -6 dalla vetta, dove in solitaria si trova il Leicester.

Il 3-0 del Liverpool sul Manchester City potrebbe invece aver segnato definitivamente la fine dei sogni di gloria della squadra di Pellegrini, raggiunta in classifica anche dall’altra squadra di Manchester, lo United, al quale è bastato un gol di Mata per avere la meglio sul Watford.
La giornata 29 di Premier League rappresenta un momento cruciale per la stagione di Ranieri: le due inseguitrici, Tottenham e Arsenal, si sfideranno nell’anticipo di sabato. Un eventuale pareggio fra le due, aprirebbe la strada per la fuga al Leicester, sempre ammesso che le foxes riescano a superare l’ostacolo che hanno davanti: il Watford, che fra le mura domestiche è sempre una squadra ostica da affrontare.

SHARE