Allarme meningite, ragazza di 19 anni in terapia intensiva

allarme meningite

Torna a colpire la meningite: una ragazza di 19 anni di Capi Bisenzio, Firenze, è ricoverata in terapia intensiva. L’ allarme meningite continua a salire in Toscana, e con questo i casi salgono a 23 nel 2016, ma se si conta dal 2015 i casi sono ben 61. La diagnosi per la giovane è quella di meningite di tipo C, è grave ma per fortuna è stabile. La famiglia ha fatto sapere che la ragazza non era vaccinata.

La giovane è giunta al Careggi nella serata di sabato: non appena arrivata, i medici dell’Asl si sono attivati per eseguire la profilassi antibiotica a tutti coloro che erano stati a contatto con lei. Tutte le persone, familiari, amici, i compagni di scuola e i medici stessi che le avevano dato soccorso, hanno preso la dose di antibiotico adeguata per sconfiggere il contagio.

Allarme meningite ragazza di 19 anni in terapia intensiva

Si presume però che l’ allarme meningite non è scongiurato, poiché le persone venute a contatto con la ragazza potrebbero essere molte di più. Infatti, la giovane, nella notte tra sabato 30 aprile e domenica primo maggio, si è recata con degli amici all’Otel, un locale situato in zona Firenze Sud che è anche molto frequentato. E’ stato diramato un messaggio che invita tutti coloro che si trovavano in quel locale a mettersi in contatto con i medici per eseguire la profilassi. L’ allarme meningite è alto e i soggetti che erano all’Otis la sera tra le ore 23 e le 2.15 potrebbero essere stati contagiati ma non lo sanno ancora.

Da mesi comunque la regione Toscana ha lanciato un appello affinché la popolazione si sottoponga alla vaccinazione gratuita contro il ceppo C. Inizialmente era stata avviata per i ragazzi tra gli 11 e i 20 e gli adulti fino a 45 anni, ma da qualche mese è stata estesa gratuitamente per ogni età.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI