Autobomba nel centro di Istanbul ha provocato 11 morti e oltre 36 feriti

autobomba nel centro di Istanbul

Un tragico fatto di cronaca ha scosso la Turchia alle prime ore di stamane: un’ autobomba nel centro di Istanbul è esplosa questa mattina, nel distretto centrale di Vezneciler, nei pressi della popolare piazza Bayezit, nel cuore del Corno d’Oro di Istanbul, un luogo molto frequentato dai turisti. A riportare la terribile notizia è l’emittente Cnn Turk, che ha anche aggiunto che a esplodere è stata un’auto parcheggiata vicino alla fermata degli autobus.

Autobomba nel centro di Istanbul

L’ autobomba nel centro di Istanbul è stata azionata con un telecomando a distanza proprio nel momento in cui stava passando un bus di personale della polizia. L’attacco è avvenuto in un’ora di punta e dalle prime ricostruzioni pare che l’obiettivo fosse proprio il pullman della polizia che stava passando. Il primo bilancio di questa attacco tragico è di due morti e otto feriti. Le immagini giunte mostrano diverse auto danneggiate e il pullman sventrato dall’esplosione mentre si trova in una via alberata. Le modalità dell’esplosione dell’ autobomba nel centro di Istanbul fanno pensare a un’azione dei separatisti curdi del Pkk. Lo scorso 17 febbraio un attacco simile si era verificato nel centro di Ankara e la strage aveva ucciso 26 militari e causato oltre cinquanta feriti.

La guerriglie dei curdi contro il potere centrale turco è ricominciata dalla scorsa estate, dopo la ripetizione delle elezioni legislative che hanno portato la maggioranza in Parlamento al partito del presidente Recep Tayyip Erdogan. Per questa causa sono morti centinaia di soldati e moltissimi uomini delle forze di sicurezza, oltre a 4 mila guerriglieri del Pkk e un numero indefinito di civili. Alla guerriglia i curdi hanno reagito con una serie di attentati nei confronti delle forze di sicurezza ad Ankara e Istanbul. L’attacco di stamane pare collegato alla guerriglia.

Sembra che le notifiche siano off!