Cinema, David di Donatello: successo per “Perfetti Sconosciuti” e “Jeeg Robot”

cinema

Sbancano Genovese e Garrone

E’ andata in scena ieri sera la premiazione della 60esima edizione dei David di Donatello 2016, gli Oscar Italiani che hanno distribuito i maggiori riconoscimenti ai migliori film della stagione cinematografica. A trionfare è “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese, che ottiene il premio come Miglior Film (e miglior sceneggiatore), dopo aver sbancato i botteghini degli ultimi mesi: il regista è salito sul palco col suo cast dedicando la vittoria alla sua compagna Federica. A seguire, il David come miglior regista è andato a Matteo Garrone per “Il racconto dei Racconti – Tale of Tales” e quello di miglior regista esordiente a Gabriele Mainetti per “Lo Chiamavano Jeeg Robot”, per il quale Ilenia Pastorelli e Claudio Santamaria hanno ottenuto il David come migliori attori protagonisti.

Il Robot dell’esordiente Mainetti

Sempre “Lo Chiamavano Jeeg Robot” ha fatto incetta di premi anche col David al miglior montatore, miglior attore e attrice non protagonista (Antonio Truppo e Luca Marinelli) e miglior produttore (Gabriele Mainetti), mentre “Il Racconto dei Racconti” raccoglie anche il David per il miglior costumista a Massimo Cantini Parrini, Miglior acconciatore Francesco Pegoretti, miglior autore della fotografia e miglior montatore. Premi anche per “Youth – La giovinezza” di Paolo Sorrentino, come miglior musicista e canzone originale.

Adesivi pro Giulio Regeni

Durante il Red Carpet molti dei protagonisti, Santamaria, Marinelli, Montaldo, Giallini, Foglietta e Cortellesi hanno esibito un adesivo con la scritta “Verità per Regeni” aderendo ad una necessaria mobilitazione per ristabilire la giustizia nei confronti del ricercatore ucciso in Egitto. Prima della premiazione, i candidati sono stati ospiti di Mattarella al Quirinale, dove il Capo di Stato ha ribadito l’importanza del cinema e degli investimenti diretti alla cultura: “Una nuova legge sul cinema ha avviato il suo iter parlamentare. Il mio invito è intensificare il confronto, già in corso, tra le istituzioni e i protagonisti del settore per giungere presto a un esito positivo e concreto. Abbiamo bisogno di entrambe le cose: dialogo e efficienza. I risultati portino beneficio agli operatori, che favoriscano la formazione dei giovani e consentano un salto in avanti a un mondo così articolato che esprime arte ma, al tempo stesso, costituisce una vera e propria filiera produttiva”

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI