Drone USA ha ucciso uno dei capi di al-Qaeda nello Yemen

yemen

Un drone guidato da truppe USA ha abbattuto Jalal Baleedi uno dei capi di al-Qaeda nello Yemen
Un drone americano durante la notte ha ucciso uno dei maggiori capi di al-Qaeda nel sud dello Yemen, Jalal Baleedi, sulla cui testa il governo degli USA aveva posto una taglia da 5 milioni di dollari, mentre viaggiava in auto con altri due uomini.
Gli Stati Uniti hanno attuato una campagna militare basata con attacchi di drone contro le basi di al-Qaeda nello Yemen, dove una coalizione degli stati del Golfo arabo saudita ha guidato raid aerei quasi quotidianamente, con l’obiettivo di sbaragliare i gruppi estremisti e ripristinare il governo centrale.

Secondo i media e alcuni analisti, potrebbe Jalal Baleedi potrebbe aver recentemente disertato da Al Qaeda nella penisola arabica, per diventare il capo dell’ISIS nello Yemen, ma non ci sono certezze. Attualmente al-Qaeda è in lotta con l’ISIS e altri gruppi estremisti islamici minori per il controllo dello Yemen, uno degli stati islamici più integralisti al mondo, ma da sempre dilaniato da guerre e contestazioni interne.
yemen
Il Dipartimento di Stato americano ha detto Jalal Baleedi è stato coinvolto nella pianificazione di attentati contro obiettivi diplomatici occidentali a Sanaa nel 2013.
Intanto alcun militanti di al Qaeda si sono radunati ad Abyan, capitale dello Zinjibar, occupando gli edifici governativi e creando di posti di blocco sulle strade principali e sulla strada che porta alla città portuale di Aden, capitale provvisoria dello Yemen a circa 40 chilometri di distanza.
Al-Qaeda ha approfittato della situazione di instabilità corrompendo molte truppe prima leali al presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi e occupando ampie fasce di territorio del paese. Ma il gruppo ha dovuto affrontare la concorrenza ideologica dell’ISIS, che gli ha sottratto molte reclute lanciando attacchi sanguinosi contro le moschee sciiti ed edifici governativi.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI