Minatori cinesi salvati da miniera crollata dopo 36 giorni

minatori

I 4 minatori cinesi sono stati portati fuori dalla miniera crollata dopo 36 giorni

minatori
La tragedia alla miniera di gesso, situata nella provincia di Shandong nella Cina occidentale, si è verificata proprio il giorno di Natale, quando un crollo provocò la morte di un minatore e lasciandone altri 17 dispersi, tra cui i quattro recuperati solo da poche ore. Il crollo del 25 dicembre è stato così violento che è stato registrato come un evento sismico di magnitudo 4 dagli strumenti. Ora i soccorritori hanno finalmente individuato i quattro minatori restanti, bloccati a 200 metri di profondità, e sono riusciti a riportarli in salvo, dopo 36 giorni di oscurità e di stenti.
L’operazione finale per salvare gli ultimi uomini intrappolati ha richiesto due ore mentre venivano trasportati in superficie uno per uno all’interno di apposite “capsule” per il soccorso.

Gli uomini tirati fuori sono stati avvolti in delle coperte militari, con anche gli occhi bendati per proteggere i loro occhi dalla luce cui non sono più abituati, e sono stati messi subito in ambulanza. I nomi dei quattro sopravvissuti sono: Zhao Zhicheng, di 50 anni, Li Qiusheng, 39 anni, Guan Qingji, 58 anni, e Hua Ming Xi, 36 anni.
per fortuna i quattro minatori non hanno subito lesioni gravi e presto saranno in grado di tornare a casa, secondo quanto ha informato l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua, che ha riportato le parole di Cao Qingde, vice capo del locale ospedale dove gli uomini sono stati messi sotto osservazione.
Spero che possano sedersi al tavolo cena, alla vigilia della Festa di Primavera!” hanno commentato fonti ufficiali, riferendosi al prossimo Capodanno cinese, quando la gente tornare a casa per trascorrere la festività le proprie famiglie.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI