Napoli, sparatoria davanti ai bambini: due morti e tre feriti

napoli

E’ successo ieri sera, in pieno centro storico a Napoli: i sicari della camorra almeno 2, stando ad alcune fonti, ma non si escludono che possano essere anche di più, hanno sparato all’impazzata in strada, uccidendo due persone e ferendone altre tre. La sparatoria è avvenuta intorno alle ore 20, nella zona delle Fontanelle, nei pressi di un circolo ricreativo. Da quelle parti c’erano anche moltissimi bambini, i quali si erano fermati per acquistare delle granite fresche presso un chiosco ambulante.  Si è appreso che alcuni minori erano anche all’interno dello stesso locale.

Napoli, sparatoria davanti ai bambini Le due vittime Secondo quanto accertato, le vittime sono due: Giuseppe Vastarella di 42 anni, esponente della omonima famiglia del rione Sanità, ed il cognato Salvatore Vigna di 41 anni. Vigna è rimasto a terra, mentre Vastarella è stato immediatamente portato all’ospedale Pellegrini, ma anche per lui non c’è stato proprio nulla da fare. Mentre i due ragazzi Dario e Antonio Vastarella rispettivamente di 33 e 24 anni sono stati feriti gravemente, ed al momento sono ricoverati presso l’ospedale Cardarelli. Ma coinvolta nella tragica vicenda c’è anche una terza persona, Alfredo Ciotola.

Agguato premeditato I bersagli dell’agguato erano ben chiari ed i sicari sapevano benissimo dove trovarli. Giunti a bordo di una moto, uno dei due è sceso ed ha iniziato a sparare all’impazzata. Secondo la ricostruzione, dai primi accertamenti, le due vittime hanno provato a scampare alla scarica di proiettili, trovando rifugio presso un circolo privato, ma è stato inutile, poiché sono stati raggiunti e uccisi. All’ospedale Pellegrini dove era stato trasportato lo stesso Vastarella, amici e parenti sono andati in escandescenze. Per poter mantenere la situazione sotto controllo sono dovute intervenire le forze dell’ordine con diverse volanti al seguito. Purtroppo la paura ritorna nel quartiere della Sanità. Già nel lontano 1988 ci fu un’esplosione di un’autobomba provocando 11 feriti, mentre lo scorso 6 settembre fu ucciso il giovane 17enne, Genny Cesarano.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI