Ogni anno quasi 5,5 milioni di persone muoiono a causa dell’inquinamento

inquinamento

Ogni anno l’inquinamento uccide diversi milioni di persone e questa tendenza non sembra voler diminuire, ma cresce preoccupantemente di anno in anno.

Uno studio recente, pubblicato sulla rivista Nature, ha stimato che circa tre milioni di persone muoiono ogni anno a causa della qualità dell’aria. Questo numero purtroppo potrebbe essere incrementato, raggiungendo la spaventosa cifra di 5,5 milioni di morti premature ogni anno, secondo un nuovo studio presentato oggi al meeting annuale della American Association for the Advancement of Science.
inquinamento
Analizzando con cura i dati provenienti da 188 paesi, la University of British Columbia, che ha collaborato con l’Institute for Health Metrics and Evaluation at the University of Washington, li ha poi confrontati con fattori di rischio per la salute in base ai livelli di inquinamento atmosferico negli anni che vanno dal 1990 al 2013. Ebbene, anche se l’inquinamento atmosferico è diminuito nel corso degli ultimi 20 anni in molti paesi, i livelli globali di emissioni considerate nocive per la salute umana sono aumentate in contrasto. E a causa di un rapido aumento della crescita della popolazione e la rapida urbanizzazione, soprattutto in luoghi come la Cina e i paesi dell’Asia meridionale e orientale, ora un maggior numero di persone – l’85 per cento della popolazione mondiale secondo i dati- vive in luoghi in cui i livelli di particolato superano le linee guida sulla salute prescritte dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Lo studio si è concentrato non solo sulla tipica questione dell’inquinamento e delle particelle generate dalla combustione di combustibili fossili – già ampiamente analizzata e conosciuta – ma anche sulla qualità dell’aria delle metropoli più grandi del pianeta. Il dato più preoccupante arriva dai paesi in via di sviluppo, dove milioni di persone sono a rischio di morte prematura, perché nelle loro case cucinano su fuochi realizzati dalla combustione continua di legna, carbone o sterco intasando l’aria delle abitazioni con il fumo che può causare alcuni gravi malattie polmonari e cardiovascolari.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI