Roma, picchiati bimbi all’asilo nido comunale

roma

Con le spalle al muro!

La cronaca più stretta ci riporto un nuovo caso di maltrattamento, questa volta a Roma, nella Capitale, presso l’asilo “Il nido del Parco”. La struttura si trova in via Francesco Scaduto. Arrestata questa mattina dai carabinieri un’educatrice, che dovrà rispondere del reato di maltrattamenti gravi, mentre le altre due sono state allontanate dall’incarico. E’ il bilancio di un’indagine portata a termine dai carabinieri di Roma San Pietro. L’investigazione ha portato a scoprire un nuovo episodio di maltrattamenti in un asilo.

Le indagini

Su disposizione dei magistrati Maria Monteleone e Vittoria Bonfanti, le forze dell’ordine hanno effettuato delle intercettazioni con l’ausilio di alcune telecamere e di microchip audio, e dai filmati è emerso che i bimbi sono stati sottoposti a maltrattamenti sia fisici che psicologici. A quanto accertato dagli stessi militari, i piccoli di età compresa tra i 12 e i 24 mesi venivano strattonati, afferrati di peso, e trascinati per un braccio da un luogo all’altro. Sarebbero stati poi forzati a mangiare e spesso gli sarebbe stata tappata la bocca per evitare che vomitassero. Quando i bambini disobbedivano agli ordini imposti dalle stesse “maestre” le loro reazioni erano abbastanza violente: scossoni, urla e schiaffi. Spesso alcuni di loro venivano assicurati ai passeggini anche per molto tempo in maniera tale da controllarne la vivacità.

La scuola si difende

La scuola rimane aperta, si è detta estranea ai fatti, le dichiarazioni riportate sul corriere della sera lasciano intuire che nessuno mai aveva notato i discutibili metodi delle educatrici: “Siamo sconcertati, è un fulmine al ciel sereno. Fino ad ora non avevamo nessun sentore. Non abbiamo notizia di nessuna protesta da parte dei genitori. Il nostro asilo conta una trentina di bambini”. Ma una cosa è certa: le menti e il cuore di questi bimbi picchiati all’asilo comunale saranno segnati per tutta la loro esistenza.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI