Samira Lupidi confermato ergastolo, ha ucciso le sue due figlie

samira Lupidi

Nessuno sconto di pena: è stato confermato l’ergastolo per Samira Lupidi, la giovane mamma di Martinsicuro da anni residente in Inghilterra, che uccise le sue due figlie di un anno e mezzo e di tre anni. La condanna è stata inoppugnabile e, stanno alle leggi che regolano il sistema giudiziario anglosassone, Samira non potrà beneficiare di alcuno sconto della pena prima di aver fatto almeno 24 anni di carcere.

Ad emettere la sentenza che ha confermato l’ergastolo per Samira Lupidi è stato il giudice della Crown Court di Bradford. Il giudice non ha fatto altro che tramutare in pena il verdetto di colpevolezza emesso dalla giuria popolare, formata da sei uomini e sei donne, proprio secondo l’ordinamento anglosassone. Il giudice e la giuria hanno concluso che la donna era colpevole del reato di duplice omicidio. Alcuni media inglesi, tra cui la Bbc, hanno raccontato che, quando è stato letto il verdetto della pena che ha confermato l’ergastolo per Samira Lupidi, costei è scoppiata a piangere in maniera convulsa. A calmare la donna è stata una guardia di sicurezza.

La vicenda di Samira Lupidi risale al novembre del 2015, quando ha ucciso a coltellate le sue due piccole, Evelyn, di 3 anni, e Jasmine, di soli 17 mesi. Le due bambine erano state trovate trucidate con 9 coltellate ciascuna: le bambine e la mamma in quel periodo si trovavano nella casa famiglia dove erano state trasferite dalla polizia dopo le percosse che la donna aveva subito dal marito. In precedenza la coppia viveva a Heckmondwike, nel West Yorkshire, e fino al 2011 avevano abitato a Martinsicuro. Secondo i giudici, Samira si era convinta che il marito la volesse abbandonare e portare via le bambine: nel suo delirio, pensava che non le avrebbe viste più, così le ha tolte di mezzo.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI