Scontro fra treni, tre morti e 40 feriti in Belgio

scontro fra i treni

Uno scontro fra treni avvenuto in Belgio questa notte ha provocato tre morti e 40 feriti. E’ questo infatti il bilancio provvisorio dei danni provocati da un treno passeggeri che viaggiava da Mouscron a Liers. L’incidente è avvenuto sulla linea ferroviaria che collega Namur a Liegi, vicino a Saint-Georges-sur-Meuse: il treno passeggeri ha urtato un treno merci distruggendo diversi vagoni: pare che nel violento scontro fra i treni sono state coinvolte da due a sei carrozze.

Belgio scontro fra treni

Ancora non è chiaro se ci sia stata una frenata prima dello scontro ma è certo che quest’ultimo è stato molto violento. I servizi di emergenza locali di Liegi sono accorsi sul luogo dello schianto per prestare soccorso. Il sito di Le Soir ha riferito che i soccorritori hanno impiegato oltre 3 ore per liberare le persone coinvolte nello scontro fra i treni dalle macerie, che erano rimaste incagliate nelle lamiere.  Il sindaco del comune di Saint-Georges-sur-Meuse, Francesco Dejon, in una conferenza stampa ha spiegato che i feriti in gravi condizioni sono 9, mentre le altre persone hanno riportato danni lievi e sono ricoverate negli ospedali di Huy e Liegi. Il sindaco ha aggiunto: “Il primo vagone si è letteralmente accartocciato su se stesso”.

Da una prima ricostruzione, il treno passeggeri ha sbattuto violentemente contro la parte posteriore del convoglio merci e ad una velocità ritenuta piuttosto alta per il convoglio: questa è l’opinione di Fredric Sacre, il portavoce di Infrabel e il gestore della rete ferroviaria belga. E’ però ancora da stabilire e verificare se il treno passeggeri ha avuto il tempo di frenare prima dell’urto, fatto sta che lo scontro è stato ugualmente inevitabile e ha fatto deragliare due delle sei vetture catapultandole sui binari. Secondo le altre notizie date da un quotidiano locale, L’Avenir, su quel tratto di binari c’erano dei lavori in corso.

Sembra che le notifiche siano off!