Terremoto in Albania: ll bilancio delle vittime sale a 51, fine delle operazioni di soccorso

terremoto albania

TERREMOTO – Il sisma di magnitudo 6,4 che ha colpito l’Albania nelle prime ore del mattino di martedì 26 novembre, ha causato 51 morti, secondo un’ultima valutazione del Primo Ministro Edi Rama, che ne ha approfittato per annunciare la fine delle operazioni di soccorso.

Il bilancio delle vittime che ha colpito l’Albania questa settimana è salito a 51, sabato 30 novembre, con la morte di un ferito martedì all’ospedale, ha affermato il Ministero della Difesa. Allo stesso tempo, il Primo Ministro Edi Rama, molto commosso, ha dichiarato la fine delle operazioni di salvataggio, mentre leggeva i nomi delle vittime.

Per quanto riguarda i feriti, sono state curate circa 900 persone, mentre circa 40 sono ancora ricoverate in ospedale. 5.000 persone sono state sfollate a causa di questo disastro. Il terremoto aveva provocato danni “considerevoli”, aveva subito segnalato il Ministro della Difesa, dopo aver colpito un’area a nord-ovest di Tirana, poco prima delle 2 del mattino di martedì 26 novembre.

Una tragedia di vita

Rama ha espresso la sua “profonda gratitudine” per le squadre di soccorso provenienti dall’Albania e da altri paesi europei che hanno contribuito a salvare circa 50 persone tra le macerie.

Con una magnitudo di 6,4, questo terremoto è il più forte che questo paese ha toccato da decenni. Il terremoto ha provocato il panico a Tirana e nella città costiera di Durazzo, dove è crollato un edificio.

Un terremoto seguito da numerose scosse di assestamento

L’epicentro di questo sisma è stato nel Mare Adriatico, 34 km a nord ovest di Tirana, a una profondità di 10 chilometri, secondo il Centro sismologico euromediterraneo. Questo terremoto è stato seguito pochi minuti dopo da numerose scosse di assestamento, tra cui una di magnitudo 5,3. La prima scossa è stata avvertita attraverso i Balcani, a Sarajevo (circa 400 km), in Bosnia e a Novi Sad (circa 700 km) in Serbia, secondo i media e gli avvisi diffusi dai residenti sui social network.

I Balcani sono un’area ad alta attività sismica e i terremoti sono frequenti. La stessa regione dell’Albania è stata colpita a settembre da un terremoto di magnitudo 5,6, descritto dalle autorità come il più forte terremoto degli “ultimi 20-30 anni”.

Sembra che le notifiche siano off!