USA ancora orrore: sparatoria nel Michigan con cinque morti

sparatoria kalamazoo

Un uomo armato a bordo di un auto tra le strade della città di Kalamazoo, nello stato del Michigan, ha cominciato a sparare in modo casuale alla gente nell’affollato parcheggio di un complesso che comprendeva: un ristorante, una concessionaria di auto e delle abitazioni. Non si capisce ancora il motivo del gesto violento, il bilancio è pesantissimo: almeno cinque persone sono rimaste a terra, uccise, tra cui anche una ragazza di 14 anni.

Le autorità sono riuscite poco dopo a prendere l’autore dell’insano gesto, un uomo di 45 anni, dopo una massiccia caccia all’uomo, che è culminata con una sparatoria intorno alle sei del mattino.

Un ragazza di 14 anni era tra le sette persone colpite a morte, mentre si trovava fuori dal ristorante Cracker Barrel, ha detto il vice sceriffo di Kalamazoo County, Paul Matyas. Mentre un padre con suo figlio sono stati uccisi presso la concessionaria di auto. Una donna che è stata raggiunta più volte dai colpi esplosi dall’uomo, mentre si trovava nei pressi delle abitazioni si trova all’ospedale in gravi condizioni. Ha spiegato Paul Matyas, restituendo un bilancio di 5 persone morte, correggendo così una precedente dichiarazione in cui aveva detto che nove persone erano state uccise.
Il vice sceriffo ha inoltre aggiunto che non si tratta di persone particolari, che avevano qualcosa a che fare con il loro assassino, descrivendo quello che le autorità si sono trovate davanti al parcheggio come “il nostro scenario peggiore.” E ha infine concluso:”Questi sono omicidi casuali“.

Non c’era alcuna logica a presiedere alle azioni del carnefice: ancora una volta gli Stati Uniti si trovano a dover fare i conti con il dolore e l’amarezza di lasciare così tanta libertà di fuoco ai propri cittadini. Una libertà che forse un tempo era stata pensata come legittima difesa, ma che adesso sembra soltanto l’estremo gesto per trovare sfogo quando tutto va male.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI