Carte di credito: truffe in crescita

carte-di-credito-1217

Allarme truffe carte di credito. Secondo le stime della Banca Centrale Europea, contenute nel terzo rapporto sulle frodi a danno dei sistemi di pagamento elettronici nell’area SEPA, circa un euro viene frodato ogni 2.635 spesi con carta di credito. Lo dice il Codacons. Lo 0,038% delle transazioni totali è stato oggetto di frodi. Clcolando che si parla di un volume pari a circa 3.500 miliardi di euro, ci sono state frodi per oltre 1,3 miliardi di euro, il 14,8% in più rispetto all’anno precedente.

In generale, Internet è un’invenzione meravigliosa, ma occhio alle frodi. Su siti non protetti. E massima attenzione anche ai furti d’identità derivanti dalla cessione dei dati su carte di credito e altro. Specie in epoca post Covid, con i malfattori online in crescita per il lockdown.

ll Codacons invita a conservare sempre in un luogo sicuro la carta ed il codice segreto e tenerli sempre con sé. E a non tenere nello stesso posto la carta di credito ed il codice segreto. I codici segreti sono personali, non rivelarli mai a nessuno. Nel caso in cui riceviamo una e-mail con la quale ci viene chiesto di inserire i propri codici personali, non dobbiamo assolutamente farlo, si tratta molto probabilmente di uno strumento con il quale qualcuno cerca di carpire i nostri dati personali.

Quando si digita il codice segreto prestare sempre la massima attenzione, per non far sì che qualcuno veda il nostro codice. Controllare regolarmente il proprio conto, con i movimenti in entrata ed in uscita, e nel caso ci siano operazioni sospette o che non riconosciamo avvisare subito la banca. Nel caso di acquisti online, stare molto attenti al sito sul quale effettuiamo l’acquisto, ma in ogni caso cerchiamo di utilizzare sempre una carta pre-pagata. Se ci accorgiamo di aver perso o smarrito la carta di credito chiamare immediatamente la banca o l’istituto di credito, per bloccarla prima che venga utilizzata da qualcuno.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI