Superbonus di 3 anni col Recovery Fund

superbonus

Una delle poche misure condivisibili del Governo Conte contro il Covid è il superbonus al 110%. Super di nome e di fatto. Il Fisco ti ridà indietro tutto, e anzi ci guadagni. Ora c’è una seconda buona notizia: se sarà possibile rendicontare nel Recovery Fund il bonus 110% per l’efficientamento energetico degli edifici, questa misura va prolungata per tutto l’orizzonte temporale di impegno delle risorse europee. Ossia fino al 2023. Lo ha detto il viceministro dell’Economia Antonio Misiani.

Rammentiamo che il superbonus è un’agevolazione prevista dal decreto Rilancio: eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica. E per interventi antisismici, per l’installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Ovviamente, l’Esecutivo vuol passare per il debito europea (il Recovery Fund questo è). Ma i soldi nel superbonus sono investiti bene. Peccato ci siano 50 bonus di assistenzialismo puro, per raccattare voti specie nelle zone più disagiate del Paese. In primis, l’orribile bonus monopattini elettrici: denaro ai produttori cinesi.

Una seconda good news: in merito alla moratoria sulle cartelle fiscali che scade il 15 ottobre e alla possibilità di una nuova pace fiscale,  si vedrà. È possibile, con  la conversione del decreto Agosto. Che deve anche dare più incentivi alle auto a benzina e a gasolio: sarebbe ossigeno per l’economia. In alternativa, la legge Bilancio 2021 potrà introdurre quelle due misure. Qui, una serie di riforme strutturali e una fortissima spinta per gli investimenti pubblici e privati, afferma Misiani. Ma la riforma fiscale come dev’essere? Risponde Misiani: funzionale a una serie di obiettivi. Cioè: alleggerire il carico sulle famiglie con figli a carico. Idem sui redditi medi e bassi. Anche se, aggiungiamo, occorre capire cosa intenda il Governo per redditi medi e bassi.

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI