TikTok: a un millimetro da Oracle

tiktok

TikTok respinge l’offerta Microsoft, verso accordo con Oracle. Lo riporta Repubblica. Parliamo dell’app di condivisione di video nel mirino degli Stati Uniti per timori di sicurezza nazionale. La fonte primaria della news è una persona al corrente delle trattative citata da Cnbc. Dopo che nelle scorse ore Microsoft ha confermato che ByteDance, il gruppo cinese che gestisce la app, ha deciso di non vendere al gruppo gli asset negli Usa.

ByteDance ha fatto sapere oggi che non intende vendere le attività negli Usa a Microsoft, ha reso noto il gruppo guidato da Satya Nadella, in un post sul proprio blog. Su TikTok c’è un ordine di vendita delle attività negli Stati Uniti e un annuncio a riguardo è atteso entro domani per evitare il divieto di operare negli Usa. Che scatterebbe il 29 settembre prossimo.

TikTok: la “battaglia” di Trump

Ma perché Oracle? È un gruppo della Sylicon Valley che ha forti legami con l’amministrazione guidata da Donald Trump. E che offre infrastrutture cloud, pur non essendo tra i maggiori gruppi Usa in questo campo. In base alla proposta di accordo citata da fonti dell’agenzia Reuters, Oracle diventerà partner tecnologico e assumerà la gestione dei dati degli utenti statunitensi di TikTok. Il gruppo Usa sta negoziando anche una partecipazione negli asset statunitensi della app gestita da ByteDance.

Oracle, la società del 76enne imprenditore accreditato di un patrimonio di quasi 65 miliardi di dollari (12esima posizione del Bloomberg Billionaires Index), avrebbe preso contatti con un gruppo di fondi americani – tra i quali General Atlantic e Sequoia – per sfidare Microsoft, che aveva già dichiarato a inizio agosto il suo interesse per le attività dell’applicazione in via di dismissione: oltre a quelle negli Stati Uniti, il pacchetto prevede anche Canada, Australia e Nuova Zelanda. E la data? La vendita delle attività statunitensi di TikTok non verrà prorogata oltre il 15. Lo aveva confermato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in conferenza stampa. 

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI