Vaccino Covid: serve un vaccino trasparenza

vaccino

Una delle più terribili guerre economiche si gioca sul vaccino Covid. In campo i giganti come Trump e Pechino, ma anche Putin è scatenato con i suoi scienziati. Chi vince mangia in testa a tutti in fatto di immagine e incassi. Per questo, il Parlamento europeo ha chiesto piena trasparenza da parte della Commissione.

I deputati Ue vogliono sapere con chiarezza due cose sul vaccino Covid. Uno: stato di avanzamento per i contratti di acquisto dei vaccini potenziali. Due: programmi di intervento nella Ue una volta che saranno disponibili. La direzione generale comunitaria ha confermato che l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) fornirà i dati generali degli studi clinici, anche se non tutti i dati grezzi. Quanto alla responsabilità per le aziende che producono vaccini, non dovrebbero esserci eccezioni alle norme in vigore. Anche per difetti nascosti. Si arriva in tribunale se il vaccino fa flop con danni.

Vaccino Covid, che battaglia

Intanto, la Commissione europea ha concluso i colloqui esplorativi con la società BioNTech-Pfizer per l’acquisto di un potenziale vaccino Covid. Fra le aziende con cui Bruxelles sta trattando (cinque) si aggiunge AstraZeneca: la società svedese-britannica però ha appena bloccato la sperimentazione. A causa di una reazione anomala testata per validare il vaccino. La vicedirettrice generale della dg salute e sicurezza alimentare Sandra Gallina è stata sottoposta a una serie di domande degli europarlamentari della commissione ambiente, salute pubblica e sicurezza alimentare. La Commissione lavora sull’ipotesi che le prime vaccinazioni partano a fine 2020. Nella prima parte del 2021 i primi vaccini. Anche per rilanciare l’economia: prima ti metti al riparo dal coronavirus, prima riparti.

È già concordato che una volta disponibili i vaccini saranno distribuiti agli Stati membri della Ue in base alle dimensioni della popolazione. Spetterà agli Stati membri decidere chi avrà accesso per primo alla vaccinazione, cosa che potrebbe portare a differenze nella Ue. I prezzi per le vaccinazioni sarebbero compresi tra 5-15 euro per dose al fine di garantirne l’accessibilità economica per tutti gli Stati membri.

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI