Wikipedia: pagina della città aggiornata? Più turismo

Wikipedia

Strapotere di Wikipedia. Influenza elezioni, orientamenti, pensieri. Il tutto senza la volontà dei fondatori e curatori, ma tant’è. Adesso, stando a una ricerca, se su Wikipedia la pagina di una città viene aggiornata, quella stessa città ne trarrà un grande beneficio: più turismo, più ricchezza, più indotto. Lo riporta focustech. Ovviamente, con dei limiti, come vi sveleremo alla fine: modifiche artificiose a fini di puro business non sono ammesse. C’è una severa policy da seguire.

Lo studio è di un gruppo di economisti del Collegio Carlo Alberto di Torino e della Zew di Mannheim. Per rendere una città più attrattiva agli occhi dei visitatori stranieri, occorre aggiornare la pagina di Wikipedia. Senza stravoolgimenti: semplici modifiche a una pagina Wikipedia potrebbero portare ad un incremento annuo del 9% di entrate turistiche in una città di medie dimensioni. Talvolta, le visite salirebbero di un terzo. 

Per la precisione, un esperimento condotto da economisti ha rilevato che alcune modifiche a una pagina Wikipedia potrebbero portare a un extra di circa 100.000 euro all’anno in entrate turistiche. 

Test sono stati fatti sulle città della Spagna, aggiungendo alcuni paragrafi di informazioni sulla loro storia e sulle attrazioni locali. Più foto ad alta risoluzione dell’area urbana. Questo ha aumentato il numero di notti trascorse in città di circa il 9% dei turisti durante la stagione turistica. Se estendessimo questa pratica a tutta l’industria del turismo, l’impatto sarebbe davvero notevole, di miliardi di euro, dicono gli autori Marit Hinnosaar, Toomas Hinnosaar, Michael Kummer e Olga Slivko. Comunque, sarebbe impossibile. . Un redattore senior dell’enciclopedia in lingua olandese aveva infatti notato l’esperimento in corso e ha proceduto a vietare tutti i futuri aggiornamenti delle pagine: no a modifiche a fini commerciali.

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI