CCSNews
2-euro-carabinieri-2014

Hai questa moneta da 2 euro del 2014? Occhio, perché potresti avere tra le mani un piccolo tesoro!

Come ormai saprete, ogni anno la Zecca di Stato e Istituto Poligrafico italiano conia e mette in circolo delle nuove monete commemorative, per celebrare anniversari o personaggi che, in un modo o in un altro, hanno fatto e fanno la storia. Oggi andremo a conoscere le caratteristiche e il valore della moneta da 2 euro Carabinieri 2014.

Iniziamo con un po’ di storia. L’Arma dei Carabinieri è una delle forze di polizia italiane. Essa ha competenza generale e in servizio permanente di pubblica sicurezza ed è alla dipendenza del Ministero della Difesa.

Fu fondata il 13 luglio del 1814, sotto il Regno del Re Vittorio Emanuele I di Savoia. Nel 2014 è ricorso il secondo centenario dalla sua istituzione e l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiana, per l’occasione, ha coniato e messo in circolazione una moneta commemorativa dal valore di 2 euro.

Caratteristiche tecniche della moneta da 2 euro Carabinieri 2014

Caratteristiche e valore della moneta da 2 euro Carabinieri 2014

Come tutte le altre monete da 2 euro, anche questa è composta da un interno in nichel e ottone ed un esterno in rame e nichel. Ha un diametro di 25,75 millimetri, uno spessore di 2,20 millimetri ed un peso di 8,50 grammi.

La facciata del rovescio è identica a quella di tutte le altre monete da 2 euro, su quella del dritto, invece, c’è appunto la commemorazione. Troviamo al centro una reinterpretazione dell’opera scultoria chiamata “Pattuglia di Carabinieri nella tormenta”, realizzata dall’artista Antonio Berti nel 1973. Poi in basso c’è la scritta “CARABINIERI”, ai lati gli anni 1814 e 2014 e, in alto, la R della Zecca di Roma.

Tiratura e valore della moneta

Complessivamente, la moneta è stata coniata in 6,5 milioni di esemplari, di cui la maggior parte ovviamente è stata messa in circolazione tra il popolo. Poi ci sono 20 mila pezzi in Fior di Conio e 5 mila in finitura Proof.

Se la moneta è circolata, e quindi presenta i suoi naturali segni di usura, il valore sarà quello nominale, ossia 2 euro.

Se invece ne possiedi una in Fior di Conio, il suo valore attuale si aggira intorno ai 4 euro. Se ne possiedi una, sempre in Fior di Conio, ma facente parte di quei 20mila esemplari venduti in Folder e cartolina, può valere ad oggi anche 55 euro.

Una moneta da 2 euro Carabinieri 2014 in versione Fondo Specchio o Proof, oggi può valere fino a 300 euro. Chi l’ha acquistata, dunque, ha fatto davvero un buon affare!