20 anni senza il grande Gino Bartali: il Ministero lo omaggia con un fantastico francobollo!

Francobollo Gino Bartali

Sono centinaia i personaggi, i monumenti, le città e le eccellenze italiane in generale che, nel corso degli anni, hanno ricevuto l’onore di comparire su monete, banconote o prodotti filatelici ad essi dedicati. Oggi vogliamo mostrarvi il francobollo emesso nel 2020 dedicato al grande Gino Bartali.

Gino Bartali, nato a Ponte a Ema il 18 luglio del 1914 e morto a Firenze il 5 maggio del 2000, è stato un ciclista su strada e dirigente sportivo italiano. Innumerevoli i trofei vinti e indimenticabile il dualismo creato con il rivale e amico Fausto Coppi. La loro è stata una delle rivalità sportive più esaltanti di tutta la storia dello sport.

Professionista dal 1934 al 1954 e soprannominato Ginettaccio, vinse tre Giri d’Italia (1936, 1937, 1946) e due Tour de France (1938, 1948), oltre a numerose altre corse tra gli anni trenta e cinquanta, tra le quali spiccano quattro Milano-Sanremo e tre Giri di Lombardia.

Nel 2013 ha ricevuto, postuma, la nomina di Giusto tra le nazioni. Carica che venne attribuita a tutti i non ebrei che si sono impegnati, nel corso della seconda guerra mondiale, a salvare la vita degli ebrei perseguitati dai soldati nazisti.

Nel 2020, in occasione del ventesimo anniversario della sua morte, il Ministero dello Sviluppo Economico italiano ha omaggiato il grandissimo sportivo attraverso l’emissione di un meraviglioso francobollo a lui dedicato. Andiamo a vedere insieme come è fatto.

Caratteristiche, valore e tiratura del francobollo

Francobollo Gino Bartali

Si tratta di un francobollo ordinario, appartenente alla serie tematica “lo Sport” e dedicato a Gino Bartali, nel ventesimo anniversario della sua scomparsa.

Vignetta: sullo sfondo di una ruota di bicicletta raffigura, a sinistra, Gino Bartali durante una gara; a destra, la sagoma di un ciclista interagisce idealmente con il grande ciclista italiano. Completano il francobollo la leggenda “GINO BARTALI”, le date “1914 – 2000”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

Il francobollo è stato emesso con una tiratura di 400mila esemplari, divisi in fogli da 45 pezzi per ognuno. Oggi si può acquistare su internet privatamente per cifre che si aggirano intorno ai 2,00 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares