200 anni di Maraschino! Ricordate il famoso liquore italiano? Oggi ha un francobollo dedicato!

Francobollo Girolamo Luxardo S.p.A.

Il 23 marzo scorso, il Ministero dello Sviluppo Economico italiano ha emesso un francobollo ordinario spettacolare, dedicato alla Girolamo Luxardo S.p.A. Andiamo a vedere insieme come è fatto e quanto è il suo valore oggi.

La Privilegiata Fabbrica Maraschino Excelsior Girolamo Luxardo S.p.A. è una storica ditta italiana, specializzata nel settore dei liquori. Venne fondata nel 1821, a Zara, da Girolamo Luxardo per la produzione del rosolio maraschino, liquore ottenuto dalle ciliegie marasca e noto da secoli in Dalmazia.

Dopo otto anni di perfezionamenti, nel 1829 l’azienda ottenne il privilegio di essere l’unico produttore di tale liquore per i successivi quindici anni. Infatti il liquore divenne ben presto un prodotto di eccezione e l’azienda divenne fornitrice di diverse Case Reali fra cui quelle d’Austria, Italia, Baviera e Danimarca. All’inizio del XX secolo venne costruito un notevole edificio all’interno del porto di Zara, sede di uffici e laboratori dell’azienda.

L’azienda, proprio quest’anno ha compiuto il suo duecentesimo anniversario dalla fondazione. Per l’occasione, il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano hanno deciso di emettere un francobollo che gli rendesse onore. Andiamo a vedere insieme come è fatto.

Caratteristiche e valore del francobollo

Come anticipato la data di emissione di questo pezzo di Filatelia è stata il 23 marzo 2021. Si tratta di un francobollo ordinario che si è aggiunto alla collezione dedicata alle “Eccellenze del sistema produttivo ed economico”.

Francobollo Girolamo Luxardo S.p.A.

Stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente, il francobollo ha una tiratura di trecentomila esemplari, divisi in fogli da quarantacinque pezzi per ognuno. La vignetta riproduce una cartolina d’epoca, conservata presso l’Istituto Regionale per la cultura Istriano-Fiumano-Dalmata di Trieste, realizzata intorno al 1930, raffigurante una donna con la classica bottiglia impagliata di maraschino, che caratterizza l’azienda sin dal 1821, con a fianco un bicchiere su cui si staglia, in alto, il logo della Luxardo.

Completano il francobollo la leggenda “LUXARDO”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”. Il suo prezzo originario era di 1,10 euro. Ora che non è più possibile acquistarla sui canali ufficiali, si può comunque trovare qualche esemplare in vendita privata.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares