5 cose da sapere se devi vendere il tuo ORO

Vendere oro

Scegliere un compro oro solamente perché è poco lontano da casa oppure per via della accattivante campagna pubblicitaria è un errore in partenza. Se colto da pigrizia, di strada ne farai molto poca. Prima di vendere oro è semmai fondamentale compiere una serie di verifiche e controlli sulla controparte.

Ricorda: tu sei il cliente. Di conseguenza, hai tutto il diritto di dettare precise condizioni. E non preoccuparti perché eviteremo di soffermarci su questioni troppo tecniche, di importanza secondaria. Analizzeremo piuttosto i punti chiave, applicabili in qualsiasi altro ambito commerciale. 

Vendere oro: indicatori di affidabilità

Il primo passo da compiere è accertarsi su internet che il centro a cui intendi rivolgerti abbia un sito web, con validi contenuti, meglio ancora se un blog. A differenza dei portali web aziendali, il blog deve apportare contenuti di valore e sono presenti i commenti degli utenti. Danno feedback positivi oppure muovono critiche? Un po’ come quando spulci su Amazon le recensioni dei clienti, anche qui avrai modo di “toccare con mano” l’opinione prevalente attorno alla compagnia di interesse. 

Punto numero due: controlla attentamente se ha prezzi esposti ed eventualmente piccole note. Talvolta le condizioni pattuite si riferiscono all’oro in permuta. Le domande essenziali per condurre a tuo vantaggio la trattative riguardano, in rigoroso ordine, la valutazione del metallo giallo, il peso e quanto il commesso te lo abbia quotato al grammo. 

Da cosa si riconosce la trasparenza

Come terzo passaggio, ti consigliamo di verificare se il locale ha una bilancia a vista. Altrimenti, occhio: generalmente denota scarsa trasparenza e serietà, mentre noi vogliamo un punto di riferimento da cui andare ogni volta in cui ce ne sarà l’occorrenza.

Si ricollega alla stessa ragione il fatto che l’acquirente ti debba chiedere la carta d’identità, così da registrare le transazioni. Infine, ascolta il tuo istinto. Fai domande e ascolta le risposte del commesso: è trasparente e aperto oppure, al contrario, evasivo?

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.