50 anni di Ferrari Pininfarina Modulo: il francobollo dedicato alla concept car è uno dei più belli di sempre!

Francobollo Pininfarina Modulo

Continua il nostro viaggio alla scoperta della collezione filatelica italiana del 2020. Il francobollo che vi mostriamo oggi è stato emesso l’8 di ottobre del 2020 ed è dedicato alla cosiddetta Pininfarina Modulo, nel cinquantesimo anniversario della sua presentazione al salone dell’automobile di Ginevra nel 1970.

La Ferrari 512 S Pininfarina Modulo, comunemente conosciuta come Ferrari Modulo, è la maquette di una concept car, realizzata dalla Pininfarina in collaborazione con la Ferrari nel 1970. Paolo Martin, all’epoca designer presso la Pininfarina, la ideò nel 1967, sulla base della Ferrari 512 S. L’auto è riconosciuta ancora oggi come una delle più famose dream car di tutti i tempi.

La vettura venne presentata da Pininfarina al salone dell’automobile di Ginevra il 12 marzo 1970. Poi rimase in esposizione, dall’aprile al settembre dello stesso anno, nel Padiglione italiano dell’Expo del 1970 a Osaka (Giappone), in coppia con la FIAT 3 ½ HP.

Nel 2020, per celebrare il cinquantesimo anniversario dalla sua presentazione al mondo, il Ministero dello Sviluppo Economico ha ideato ed emesso un francobollo in suo onore. Andiamo a vedere insieme come è fatto.

Caratteristiche, valore e tiratura del francobollo

Francobollo Pininfarina Modulo

La data di emissione del francobollo, come anticipato, è stata l’8 di ottobre del 2020. Si tratta di un francobollo ordinario, appartenente alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” e dedicato alla Pininfarina Modulo, nel 50° anniversario della presentazione al Salone dell’Automobile di Ginevra del 1970.

La vignetta riproduce la Modulo, concept car su base meccanica Ferrari, presentata al Salone dell’Automobile di Ginevra nel 1970. In alto al centro si staglia il logo del 90° anniversario della Pininfarina. Completano poi il francobollo la leggenda “1970: MODULO”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

L’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano ha emesso quattrocentomila esemplari di questo francobollo, divisi in fogli da quarantacinque pezzi per ognuno. Oggi è possibile trovarne qualcuno in vendita sui internet, per cifre che si aggirano intorno ai 2,00 euro a pezzo.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares