Attenzione! Controllate se avete questa moneta. Vale una piccola fortuna!

Valore moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911

Ci sono molte vecchie monete che oggi valgono un vero tesoro nel mondo del collezionismo. Beh, oggi andremo a scoprire se siete in possesso della moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911. Andiamo a vedere com’è fatta e soprattutto quanto vale!

La moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911, come è ben comprensibile, è stata coniata nel 1911 come versione PROVA e proprio per questo motivo si presenta identica alla moneta da 10 Centesimi Cinquantenario Vittorio Emanuele III che conosciamo già.

L’esemplare è infatti composto in Rame 950/1000, ha un diametro di 30 millimetri, un peso di 10 grammi e presenta un contorno liscio. Nella facciata del dritto troviamo la testa del Re Vittorio Emanuele III rivolto verso sinistra e contornato dalla scritta in stampatello “VITTORIO EMANUELE III RE D’ITALIA”. Sotto il collo del sovrano sono riportate le firme dell’incisore e dell’autore della moneta, ovvero “L. GIORGI INC.” e “D.TRENTACOSTE”.

Passiamo ora alla facciata del rovescio. Su questo lato troviamo, invece, una figura femminile che simboleggia l’Italia e una maschile che simboleggia Roma. La prima è posta dinanzi alla seconda. Il maschio si innalza su un piedistallo, con un elmetto sulla testa e il globo nella mano. Alla destra del piedistallo, compaiono un aratro con spighe e frutta. Mentre sullo sfondo notiamo una nave mercantile in navigazione con vele raccolte. Precedendo a sinistra, troviamo il valore nominale della moneta, ossia C. 10 e una piccola R che indica la Zecca di Roma. A destra, invece, ci sono le date commemorative del cinquantenario, ovvero 1861 – 1911.

Valore moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911

Infine, il dettaglio più importante che differenzia questa versione da quella comune: la dicitura PROVA posta sopra le date.

Quanto vale la moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911?

La moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911 è oggi considerata un pezzo raro nel mondo del collezionismo. Averla tra le mani, vuol dire avere un piccolo tesoro! Un amante di numismatica è disposto a pagare anche più di 1000 euro per un esemplare conservato in buone condizioni!

Il 15 maggio 2012, una moneta da 10 Centesimi Cinquantenario PROVA 1911 è stata venduta per 863 euro, mentre 30 agosto 2016 un altro esemplare è stato battuto per 1.300 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares