Attenzione, può valere fino a 750 euro. Meglio controllare se hai conservato questa banconota delle vecchie lire!

Valore banconota da 2.000 Lire Galileo Galilei

2.000 Lire Galileo Galilei. Chi non ha mai visto questa banconota? Magari è ancora nei vostri cassetti o tra i vostri cimeli di famiglia. Beh allora andiamo a scoprire quanto vale oggi per un collezionista!

Come è ben comprensibile dal nome, questa bellissima banconota è dedicata ad uno dei più grandi fisici, astronomi, filosofi, matematici e accademici italiani, Galileo Galilei. È stata stampata nel 1973, nel 1976 e nel 1983. Misura 134×65 millimetri ed è stata messa a disposizione della popolazione dal 15 dicembre del 1975. Il 15 novembre del 1993 è andata fuori corso ed è stata sostituita dalla banconota da 2.000 Lire dedicata a Guglielmo Marconi.

Nella facciata principale della banconota da 2.000 Lire Galileo Galilei troviamo al centro e ben definito, il ritratto del fisico. Alla sua destra sono raffigurati il duomo e la torre di Pisa, mentre a sinistra c’è la lampada di Galileo, custodita nella cattedrale di Pisa. Troviamo poi la dicitura “BANCA D’ITALIA”, le firme del cassiere e del governatore, il valore nominale della banconota scritto in lettere e il numero di serie.

Nella facciata opposta, invece, troviamo verso sinistra un’illustrazione dei segni zodiacali e verso destra una raffigurazione dell’osservatorio astronomico di Arcetri. Anche su questo lato c’è la dicitura BANCA D’ITALIA e il valore nominale 2.000 LIRE.

Valore banconota da 2.000 Lire Galileo Galilei

Quanto vale la banconota da 2.000 Lire Galileo Galilei

Come ripetiamo sempre, il valore di una banconota dipende dal suo stato di conservazione e anche dal numero di serie. È naturale che una banconota rovinata non potrà mai avere lo stesso valore di una banconota in perfetto stato di conservazione.

Sappiamo poi che ci sono diversi numeri di serie. Banconote che appartengono alla prima serie, quelle sostitutive o particolari. Andiamo a vedere più nel dettaglio.

Le banconote della prima serie sono quelle che iniziano per AA e terminano per A. Se ben conservate, un collezionista è disposto a pagare anche 180 euro. Le banconote sostitutive sono quelle che iniziano per X e che sono state stampate per sostituire pezzi difettosi di una serie. Quelle con numero di serie che inizia per XA e termina per A valgono oggi anche 350 euro. Quelle che iniziano per XA e terminano per B valgono 750 euro. Quelle che iniziano per XA e terminano per C valgono 650 euro.

Naturalmente questi valori sono intesi per una banconota ben conservata. Più l’esemplare è rovinato, più il suo valore diminuirà.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares