Avete questa vecchia banconota? Date un’occhiata perché potreste avere tra le mani un piccolo tesoro!

Quanto vale la banconota da 10.000 Lire Del Castagno

Oggi volgiamo parlare della banconota da 10.000 Lire Del Castagno e scoprire insieme a voi com’è fatta e qual è il suo valore nel mondo numismatico.

La banconota da 10.000 Lire Del Castagno è circolata in Italia dal 1977 al 1988 ed è stata chiamata così, per via della facciata principale, sulla quale è raffigurato un personaggio tratto dal dipinto Ritratto d’uomo, realizzato da Andrea del Castagno. Quest’ultimo è stato un pittore italiano e uno dei protagonisti della pittura fiorentina nei decenni centrali del XV secolo. Il dipinto è attualmente custodito nella National Gallery of Art di Washington.

Nella facciata posteriore della banconota, invece, troviamo degli elementi architettonici della Chiesa del Gesù Nuovo di Firenze. Il volto del dipinto di Andrea del Castagno è visibile anche, in controluce, nella filigrana della banconota. Così come il monogramma della Banca d’Italia in nodo arabescato.

Quanto vale la banconota da 10.000 Lire Del Castagno

Il valore della banconota da 10.000 Lire Del Castagno

Oggi il valore della banconota da 10.000 Lire Del Castagno dipende dallo stato di conservazione e anche dal numero si serie di ogni esemplare.

La maggior parte delle banconote comuni hanno una bassa quotazione nel campo numismatico, tuttavia ne esistono alcune, appartenenti alla prima serie e alle serie sostitutive, che sono molto ricercare e che i collezionisti sono disposti ad acquistare anche per prezzi considerevoli.

Lo stato di conservazione più apprezzato è quello in Fior di Stampa, ovvero quello di una banconota che non presenta nessun segno di usura e che sembra come se fosse appena stata stampata. Più la banconota è danneggiata, più il suo valore sarà basso.

Gli esemplari che appartengono alla prima serie, presentano un numero che inizia con AA e che termina per A. In Fior di Stampa, possono valere fino a 250 euro. Valore che per l’appunto scende se la banconota è rovinata, ma che può comunque valere dai 20 ai 100 euro.

Le banconote che invece appartengono alle serie sostitutive, sono quelle che presentano un numero che inizia per X, stampate in sostituzione delle banconote difettose delle altre serie. Sono quindi molto rare e un esemplare in Fior Di Stampa può arrivare a valere anche più di 800 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares