Banconote da 500 Lire di Carta: se hai una di queste, possiedi una piccola fortuna!

Valore delle 500 Lire di Carta

Avete conservato una banconota da 500 Lire di Carta? Sapete che oggi sono molto ricercate tra i collezionisti?

Sappiamo che negli anni sono state stampate diverse banconote da 500 lire e alcune di esse, oggi, hanno acquisito un valore considerevole nel mondo numismatico.

Partiamo con la banconota da 500 Lire di Carta della Banca Nazionale, stampata per la prima volta nel 1874. L’esemplare riportava la stampa, inizialmente, soltanto nella facciata principale: la scritta della “Banca Nazionale“, il valore della banconota, lo stemma delle città di Torino e Genova e il busto di Cristoforo Colombo.

C’è poi la banconota da 500 Lire di Carta del Banco di Sicilia del 1876. Oggi è molto rara e una delle più ricercate tra i collezionisti. Basta pensare che quest’ultimi sono disposti a pagare anche 3.000 euro per un esemplare mantenuto in buono stato di conservazione.

Passiamo ora alla banconota da 500 Lire di Carta del Banco di Napoli, una di quelle che vale di più. Una banconota ben conservata, raffigurante Leonardo da Vinci, oggi ha un valore di ben 7.500 euro. Anche una banconota restaurata può valere fino a addirittura 6.500 euro.

Conosciamo anche la banconota da 500 Lire di Carta Grande C. Una particolare edizione dell’artista Senese Rinaldo Barbetti, che prende il nome dalla C più grande della dicitura “Cinquecento”. Questa banconota, in ottimo stato di conservazione, può valere fino a 10.000 euro!

Valore delle 500 Lire di Carta

La altre banconote da 500 Lire di Carta

La banconota da 500 Lire di Carta Capranesi è stata stampata per la prima volta nel 1919 e presenta sul retro un Monumento scultoreo che trionfava sopra la facciata di Palazzo Koch, all’epoca sede della Banca d’Italia. Questa banconota oggi, se bene conservata, può valere fino a 900 euro.

500 Lire di Carta Ornata di Spighe. Presenta la raffigurazione di una parte del dipinto di di Raffaello Sanzio “Venere, Giunone e Cerere”. Oggi un esemplare in buono stato di conservazione può arrivare facilmente a valere fino a 400 euro.

500 Lire di Carta Aretusa. Più che una banconota, parliamo di un titolo dallo Stato. La riconosciamo dalla raffigurazione dalla testa della Ninfa Aretusa con intorno i simboli dei Delfini, l’Aquila e i Serpenti. Questa banconota oggi vale circa 300 euro.

500 Lire di Carta Mercurio. Un biglietto di Stato stampato negli anni 1974, 1976 e 1979 e che oggi vale, se conservato in ottimo stato, dai 70 ai 100 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares