Fino a 15.000 euro per questa moneta da 50 Centesimi! Meglio dare un’occhiata!

Valore moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III Impero

Oggi vogliamo parlarvi di una moneta che ha acquisito nel tempo un valore davvero incredibile nel mondo della numismatica. Si tratta della moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III “Impero”.

Dopo a fine della guerra d’Etiopia, nel 1936, Vittorio Emanuele III divenne Imperatore e si decise così di coniare un’altra moneta da 50 Centesimi denominata per l’appunto “Impero”.

La moneta fu coniata a partire dal 1936 in diverse leghe. Alcuni dei primi esemplari sono in Nichel 975 (magnetiche) e sono leggermente più piccole rispetto alle altre. Dal 1939 sono invece composte in una lega Acmonital/Nichel (antimagnetiche), mentre le successive sono composte soltanto in Acmonital (magnetihe).

La moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III “Impero” ha un diametro di 24,1 millimetri, un peso di 6 grammi e presenta un contorno rigato.

Nella facciata del dritto troviamo la raffigurazione di un’aquila di lato su un fascio, con le ali spiegate e che guarda verso sinistra. In alto compare la scritta in stampatello ITALIA, a sinistra l’anno di conio e l’anno dell’era fascista, mentre in basso uno stemma sabaudo posizionato tra il valore nominale C. 50. Infine, a sinistra troviamo il simbolo della Zecca (R).

Nella facciata del rovescio, invece, è presente la raffigurazione del volto di profilo di Vittorio Emanuele III che guarda verso destra. Sotto il collo dello stesso è presente la firma “G·ROMAGNOLI”, mentre nel contorno della moneta compare la scritta “VITT·EMAN·III·RE·E·IMP·”.

Quanto vale la moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III “Impero”?

Esistono diversi esemplari di moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III “Impero”, coniati in diverse annate, con diversa tiratura e in diverse leghe.

La moneta che ad oggi ha un valore maggiore nel mondo del collezionismo, è quella del 1938 amagnetica. Se ne conoscono soltanto tre esemplari e in Fior di Conio possono valere ben 15.000 euro!

Valore moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III Impero

Molto ricercate sono anche quelle del 1938 in Nichel 975 coniate esclusivamente per i collezionisti. In Fior di Conio valgono 8.000 euro! Quelle del 1937 magnetiche, invece, valgono in FDC ben 3.000 euro!

Le monete del 1936 magnetiche valgono in FDC 300 euro, in stato SPL 150 euro, in stato BB 80 euro e in stato MB 40 euro.

Le monete del 1939 antimagnetiche Era XVII valgono in FDC 70 euro, in stato SPL 10 euro e in stato BB 1 euro.

Le monete del 1941 e 1942 valgono 35 euro in FDC e 4 euro in stato SPL.

Infine, le monete del 1943 magnetiche hanno un valore di 150 euro in FDC, 90 euro in stato SPL, 50 euro in stato BB e 30 euro in stato MB.

Quindi, se siete in possesso di una moneta da 50 Centesimi Lire Vittorio Emanuele III “Impero” vi consigliamo di farla valutare!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares