Fino a 2.000 euro per questa moneta da 10 Centesimi. Meglio controllare in soffitta!

Valore moneta da 10 Centesimi Ape Prova

Quella di oggi è una rara moneta molto ricercata tra i collezionisti e classificata come R2 e R3. Si tratta della moneta da 10 Centesimi Ape Prova.

L’esemplare è stato coniato nel 1919 con lo scopo di verificare la resa sulle diverse leghe e di conseguenza l’effetto del nuovo conio. Esistono differenti versioni. Alcune presentano la scritta, verso il basso, “PROVA DI STAMPA”, mentre altre soltanto la dicitura “PROVA” posta sopra l’anno di conio.

Gli esemplari sono composti in Rame 950/1000, Stagno 40/1000 e Zinco 10/1000, hanno un diametro di 22,5 millimetri, un peso di 5,4 grammi e presentano un contorno liscio. Nella facciata principale, ovvero quella del dritto, le monete presentano la raffigurazione della testa nuda del Re Vittorio Emanuele III di profilo e rivolto verso sinistra. Quest’ultimo è contornato dalla scritta in stampatello maiuscolo “VITTORIO EMANVELE III RE D’ITALIA””.

Valore moneta da 10 Centesimi Ape Prova

Nella facciata del rovescio troviamo invece, verso sinistra, il disegno di un’ape su un fiore. Sulla destra c’è il valore nominale della moneta, ovvero C.10. Verso il basso, sotto l’ape, troviamo una piccola R che indica la Zecca di Roma. Mentre verso in centro, sempre in basso, c’è l’anno di conio. Infine, troviamo la scritta “PROVA” o “PROVA DI STAMPA” a seconda delle versioni.

Qual è oggi il valore di una moneta da 10 Centesimi Ape Prova?

Il valore di una moneta da 10 Centesimi Ape Prova oggi è davvero considerevole. Si tratta di esemplari classificati come R2 e R3 e molto ricercati dai collezionisti. Il valore, naturalmente, varia sia dallo stato di conservazione della moneta, sia dalla versione. In Fior di Conio un pezzo può facilmente raggiungere i 1.500 euro. Andiamo a vedere i prezzi battuti negli anni durante le aste:

  • Asta Negrini 10 del 28 Aprile 1999: un esemplare classificato come R3 in FDC con la scritta PROVA, è stato battuto per 4.600.000 Lire.
  • Asta Nomisma 48 del 26 Ottobre 2013: un esemplare classificato come R2 in FDC con la scritta PROVA, è stato battuto per 1.955 euro.
  • Asta Varesi 59 del 23 Novembre 2011: un esemplare classificato come R2 in FDC con la scritta PROVA sopra la data, è stato battuto per 1.035 euro.
  • Asta Nomisma 48 del26 Ottobre 2013: un esemplare classificato come R2 in FDC con la scritta PROVA DI STAMPA, è stato battuto per 2.070 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares