Fino a 700 euro per questa moneta da 2 Centesimi! Attenzione se ne avete conservate!

Valore della moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II

Chi di voi non ha conservato delle vecchie monete tra i cimeli di famiglia? Ciò che però dovreste sapere, è che alcune di loro oggi vanno ben oltre il loro valore nominale e sono molto ricercate nel mondo numismatico. Quella che tratteremo oggi, è la moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II.

La moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II è stata coniata dopo la nascita del Regno D’Italia, dal 1961 al 1967. Gli esemplari messi in circolazione, riportavano diversi segni di Zecca, poiché furono coniati dalla Zecca di Milano, da quella di Napoli e negli ultimi anni anche da quella di Torino. Andiamo a vedere le caratteristiche della moneta.

Nella facciata del dritto, troviamo il profilo del Re Vittorio Emanuele II di profilo e rivolto verso sinistra. Sotto il collo, compare la lettera F, che indica l’iniziale dell’incisore Giuseppe Ferraris. Nel contorno, vicino al bordo, è riportata la scritta in stampatello maiuscolo “VITTORIO EMANUELE II RE D’ITALIA”.

Valore della moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II

Nella facciate del rovescio, troviamo al centro e in grande il valore nominale della moneta, ossia 2 Centesimi e subito sotto l’anno di conio. Il tutto, abbracciato da un ramo di quercia e uno di alloro, uniti da una fiocca verso il basso e da una stella raggiante verso l’alto. In basso a tutto, è riportata la lettera che indica la Zecca.

Valore della moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II

Il valore della moneta da 2 Centesimi di Lire Vittorio Emanuele II varia a seconda dello stato di conservazione, dell’anno di conio e anche del marchio della Zecca.

Una moneta da 2 Centesimi Vittorio Emanuele II coniata nel 1861 e nel 1867 dalla Zecca di Milano, se conservata in ottime condizioni, oggi ha un valore di circa 80 euro.

Una moneta da 2 Centesimi Vittorio Emanuele II coniata nel 1867 dalla Zecca di Torino, è acquistabile durante le aste dedicate alle monete per un prezzo che varia dai 140 ai 322 euro.

Una moneta da 2 Centesimi Vittorio Emanuele II coniata nel 1861 e nel 1862 dalla Zecca di Napoli, è una di quelle considerate più rare ed oggi ha un valore che si aggira intorno ai 700 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares