Fino a 750 euro per questa banconota delle vecchie lire! Attenzione se ne avete conservate

2.000 lire Galileo Galilei

Oggi vogliamo parlarvi di una delle banconote storiche della lira italiana, si tratta delle 2.000 lire Galileo Galilei.

La Banca D’Italia ha deciso di dedicare questa banconota a colui che è considerato il padre della scienza moderna, stampandola in tre anni differenti: il 1973, il 1976 e il 1983. È stata messa in circolo dal 15 dicembre del 1975 ed è andata fuori corso dal 15 novembre del 1993, quando è stata sostituita definitivamente dalla 2.000 lire Guglielmo Marconi.

La banconota da 2.000 lire di Galilei misura 134×65 millimetri. Sulla facciata anteriore compare, al centro, il volto di Galileo, a destra il duomo e la torre di Pisa, mentre a sinistra c’è una raffigurazione della lampada di Galileo, custodita nella cattedrale di Pisa.

2.000 lire Galileo Galilei

Nella facciata posteriore, invece, sulla sinistra c’è un’illustrazione dei segni zodiacali, mentre sulla destra compare una raffigurazione dell’osservatorio astronomico di Arcetri.

Valore della banconota da 2.000 lire Galileo Galilei

Come per ogni banconota, per capire se un pezzo può avere un valore considerevole o meno, anche in questo caso bisogna tenere conto del suo stato di conservazione e capire se appartiene ad una serie iniziale, particolare o sostitutiva.

Se siete in possesso di un esemplare di questa banconota che fa parte della prima serie, ovvero che ha il numero di serie che inizia per AA e termina per A, potreste trovare dei collezionisti disposti a pagarvela circa 180 euro.

Valore che cresce considerevolmente se invece avete degli esemplari di banconote che appartengono a serie sostitutive. Esse si riconoscono dal numero di serie che inizia con la X e sono state stampate nel momenti in cui si doveva sostituire dei pezzi danneggiati o distrutti.

Per una banconota che ha il numero di serie che inizia per XA e termina per A, un collezionista potrebbe offrirvi fino a 350 euro.

Se la banconota ha un numero di serie che inizia per XA e termina per B, potrebbe valere anche 750 euro. Se invece il numero di serie inizia per XA e termina per C, avete tra le mani una banconota che vale intorno ai 650 euro.

Tutti i valori che vi abbiamo elencato precedentemente, sono naturalmente da attribuire a esemplari che sono conservati in Fior di Stampa.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
57
Shares