Francobollo 2019 Virgo Fidelis: se ami la filatelia devi assolutamente avere questo pezzo pregiato!

Francobollo Virgo Fidelis

Andiamo oggi a conoscere le caratteristiche e capire dove trovare il francobollo dedicato alla Virgo Fidelis, la patrona dell’Arma dei Carabinieri.

Virgo Fidelis è l’appellativo cattolico di Maria, madre di Gesù. Essa è stata scelta come patrona dell’Arma dei Carabinieri. Tale decisione è da datare all’11 novembre del 1949, data della promulgazione di un apposito Breve apostolico da parte di papa Pio XII. La ricorrenza della Patrona è stata fissata, dallo stesso papa Pio XII, per il 21 novembre, giorno in cui cade la Presentazione della Beata Vergine Maria e la ricorrenza della battaglia di Culqualber.

Nel 2019, in occasione del settantesimo anniversario della nomina della Virgo Fidelis come patrona dell’Arma dei Carabinieri, l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano, in collaborazione con la Repubblica Italiana, il Ministero della Difesa e Poste Italiane, ha creato ed emesso un francobollo celebrativo dedicato proprio ad essa. Andiamo a vedere insieme come è fatto.

Caratteristiche e valore del francobollo Virgo Fidelis

La data di emissione di questo francobollo è stata l’11 novembre del 2019, precisamente 70 anni dopo la nomina. Si tratta di un francobollo celebrativo della Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, nel 70° anniversario della proclamazione.

Francobollo Virgo Fidelis

La vignetta, delimitata a sinistra da due bande verticali con i colori dell’Arma dei Carabinieri, raffigura il bassorilievo “Virgo Fidelis” dello scultore e architetto Giuliano Leonardi, custodito presso la Legione Allievi Carabinieri in Roma, che rappresenta la Vergine in atteggiamento raccolto mentre legge in un libro le parole profetiche dell’Apocalisse: “Sii fedele sino alla morte”. Sullo sfondo, a destra, si intravedono alcuni motivi grafici ornamentali. Completano il francobollo le leggende “70° ANNIVERSARIO PROCLAMAZIONE VIRGO FIDELIS” e “PATRONA DELL’ARMA DEI CARABINIERI”, la scritta “ITALIA” e il valore tariffario “B”.

Sono stati emessi trecentomila esemplari di questo francobollo, venduti a suo tempo negli uffici postali selezionati e sul sito ufficiale di Poste Italiane. Naturalmente su questi canali ufficiali non è più disponibile, ma facendo una ricerca potete trovarla sui maggiori siti di collezionisti e di E-commerce.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares