Giovanni Antonio De’ Sacchis: il francobollo celebrativo è meraviglioso! Come fare per averlo!

Francobollo Giovanni Antonio De' Sacchis

Ogni anno la Repubblica Italiana decide di rendere onore a decine di personaggi, monumenti o istituzioni che sono importanti per il paese, coniando monete o emettendo francobolli celebrativi in loro onore. Se poi consideriamo la vastità del patrimonio artistico del nostro paese, ecco fatto che la varietà di questi esemplari diventa davvero smisurata. Oggi andiamo a conoscere meglio il francobollo dedicato a Giovanni Antonio De’ Sacchis.

Giovanni Antonio De’ Sacchis, detto il Pordenone, è stato un pittore italiano. È nato a Pordenone nel 1483 ed è morto a Ferrara il 14 gennaio del 1539. Apprezzato sia in vita che postumo, Giovanni Antonio De’ Sacchis è stato definito dal grande Giorgio Vasari come “il più raro e celebre nell’invenzione delle storie, nel disegno, nella bravura, nella pratica de’ colori, nel lavoro a fresco, nella velocità, nel rilievo grande e in ogni altra cosa delle nostre arti”. Celebre il binomio che creò, insieme a Tiziano, nella zona lagunare intorno al 1930.

Morì in circostante misteriose a soli 56 anni, mentre si trovava a Ferrara per fornire disegni per arazzi su commissione di Ercole II d’Este.

Nel 2019, a 480 anni dalla sua morte, l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano ha deciso di ricordare Giovanni Antonio De’ Sacchis, emettendo un francobollo celebrativo a lui dedicato. Andiamo a vedere come è fatto questo esemplare.

Francobollo Giovanni Antonio De' Sacchis

Caratteristiche e valore del francobollo Giovanni Antonio De’ Sacchis

Si tratta di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato a Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone. La data di emissione è stata il 23 novembre del 2019, a 480 anni dalla sua scomparsa.

La vignetta raffigura un particolare dell’affresco “San Rocco e Sant’Erasmo” che Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, realizzò nel Duomo di San Marco di Pordenone. Completano il francobollo la leggenda “G. A. DE’ SACCHIS detto il PORDENONE”, le date “1483 – 1539”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B ZONA 3”.

È possibile trovare qualche esemplare in vendita sui maggiori siti di E-commerce, per cifre che vanno dai 5 ai 7 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares