Nuova Sabatini, iniezione di fondi: per quali investimenti

Nuova Sabatini

Fra i numerosi provvedimenti, il Decreto Agosto prevede il rifinanziamento di molti incentivi a sostegno delle imprese. Tra questi la cosiddetta Nuova Sabatini, integrata di 64 milioni di euro per l’anno 2020. L’agevolazione Beni strumentali è la manovra pattuita dal Ministero dello sviluppo economico al fine di semplificare l’accesso al credito delle imprese e aumentare la competitività del sistema produttivo italiano.

Questo bonus può essere usufruito per acquistare (anche attraverso la formula del leasing) attrezzature, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, impianti, macchinari, software e tecnologie digitali. 

Nuova Sabatini: il Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese copre fino all’80 per cento

L’investimento in beni strumentali può essere coperto completamente dal finanziamento bancario (o leasing). Il prestito, che può essere assistito dal “Fondo di garanzia per le PMI” fino all’80 per cento del totale, deve:

  • avere durata pari o inferiore a 5 anni
  • essere interamente impiegato per coprire gli investimenti ammissibili
  • avere un importo compreso tra 20 mila e 4 milioni di euro

La Nuova Sabatini, contributo del Ministero dello sviluppo economico, è stabilito, in via convenzionale, sulla base del valore degli interessi calcolati per un finanziamento della durata di 5 anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari
  • 3,575% per quelli in tecnologie digitali e in sistemi di pesatura e tracciamento dei rifiuti 

Un contributo maggiorato del 30 per cento è concesso per i beni materiali e immateriali rientranti nella cosiddetta categoria “industria 4.0”. Entrando più nel dettaglio, sono ammissibili:

  • i beni strumentali il cui funzionamento è gestito mediante opportuni sensori ed azionamenti o da sistemi computerizzati;
  • sistemi per l’assicurazione della sostenibilità e della qualità;
  • dispositivi per l’interazione tra l’uomo e la macchina e per il miglioramento della sicurezza e dell’ergonomia del posto di lavoro in logica 4.0. 
Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.