Possiedi questa moneta da 2 euro? Allora tienila da parte, perché potrebbe farti guadagnare qualcosa!

Moneta da 2 euro Unità d'Italia 2011

Ogni anno l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano conia delle monete commemorative da 2 euro che celebrano personaggi, avvenimenti, anniversari o monumenti storici importanti per la storia del nostro paese. Oggi vogliamo parlavi di una che può essere tranquillamente considerata come una delle più importanti. E cioè della moneta da 2 euro Unità d’Italia del 2011.

Il Regno d’Italia fu lo Stato italiano proclamato il 17 marzo 1861 durante il Risorgimento, in seguito alla Seconda guerra d’indipendenza combattuta dal Regno di Sardegna per conseguire l’unificazione nazionale italiana.

Unificazione poi proseguita con la Terza guerra d’indipendenza italiana nel 1866 e l’annessione dello Stato Pontificio, con la conseguente presa di Roma, nel 1870. Nel 2011 si è celebrato il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia e, per l’occasione, l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano ha emesso una moneta commemorativa da 2 euro.

Caratteristiche della moneta da 2 euro Unità d’Italia 2011

Moneta da 2 euro Unità d'Italia 2011

La moneta presenta le stesse caratteristiche tecniche di tutte le altre monete da 2 euro d’Europa. Ha quindi un diametro di 25,75 millimetri, uno spessore di 2,20 millimetri ed un peso di 8,5 grammi. Essa è bimetallica, con un interno dorato composto in nichel e ottone ed una parte esterna di rame e nichel. Il contorno ha uno sfondo rigato, sul quale sono riprodotte sei stelle a 5 punte e sei “2” orientati alternativamente dal basso in alto e viceversa.

Anche la facciata del rovescio è identica a tutte le altre monete da 2 euro europee. Su di essa troviamo infatti il valore nominale in grande ed una mappa dell’Europa attraversata da 6 linee che uniscono le 12 stelle poste in altro e in basso della mappa stessa.

Sul dritto, invece, troviamo il simbolo ufficiale dei 150 anni dell’Unità d’Italia. In particolare si tratta di un simbolo costituito da tre bandiere tricolori le quali simboleggiano le tre ricorrenze in onore dell’Unità d’Italia festeggiate rispettivamente nel 1911, 1961 e 2011. In alto troviamo la scritta “150° DELL’UNITA’ D’ITALIA”, mentre in basso c’è la R della zecca di Roma e la firma dell’autore della moneta.

Se circolata, questa moneta non vale molto più del suo valore nominale. Se invece ne possedete una in Fior di Conio o in versione Proof Fondo Specchio, potreste guadagnarci anche 30 euro. Vi consigliamo comunque di farla valutare da un esperto di numismatica prima di procedere all’acquisto o alla vendita.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares