Prezzi carburante: dove conviene andare a fare il pieno

Prezzi carburante

Sono usciti i nuovi dati sui prezzi carburante, relativi alla terza settimana di settembre. Ancora prevale la calma per quanto concerne i valori medi di gasolio, benzina, metano e GPL, al self service e al servito. Non si sono, difatti, registrate evidenti variazioni rispetto agli scorsi giorni. Un litro di diesel viene 1,272 al self service, importo che aumenta a 1,425 nel momento di rifornirsi al servito.

Prezzi carburante medi al self service e al servito

Un litro di benzina al self service costa 1,400 al litro, mentre al servito sale a 1,548. Se si prendono in esame le stazioni di self service, il prezzo migliore lo applica Esso, la sola a rimanere sotto la soglia di 1,4 euro per ogni litro (1,396 euro). Seguono Q8 con 1,403 e, a pari merito, Api-IP e Tamoil con 1,405. Se l’attenzione verte, invece, sul diesel, primeggia Q8 con 1,264 al litro. Poco distante Esso con 1,269, mentre Tamoil chiude al terzo posto con 1,2774. 

La situazione cambia leggermente al servito. Il rifornimento per la benzina meno oneroso è alla Tamoil, e lo stesso vale per il diesel. Nel dettaglio, i prezzi carburante medi benzina sono di 1,517 euro al litro. Alle spalle troviamo Esso con 1,554 e Q8 con 1,594. In merito al gasolio, Tamoil è l’unica compagnia a definire prezzi carburante inferiori a 1,4 euro (1,391). Inseguono sempre Esso e Q8, con rispettivamente 1,429 e 1,466 euro al litro. 

GPL e metano

Passando alle tipologie di alimentazione meno comuni, per il GPL conviene passare da Q8, con 0,570 euro. Seconda la Tamoil con 0,584 euro, infine API-IP deve accontentarsi della medaglia di bronzo con 0,590 euro. Riguardo al metano, la spunta sempre Q8, ma di pochissimo su API-IP (0,986 a 0,988). Chiude il podio Esso con 0,991.  

Looks like you have blocked notifications!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.