Può valere migliaia di euro! Meglio controllare se avete conservato questa moneta!

Valore moneta da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia

Vi sarà di certo capitato di vedere una moneta da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia. Ma vi siete mai chiesti quali sia oggi il suo valore nel mondo del collezionismo? Andiamo a scoprirlo insieme!

La moneta da da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia è stata coniata nel 1962 (riporta la data 1961) e nel 1968 (riporta la data 1967) dalle Zecche di Milano, Napoli e Bologna. Alcuni esemplari coniati dalla Zecca di Bologna si differenziano dall’assenza della firma dell’autore, mentre altri coniati dalla Zecca di Napoli presentano una testa del Re sensibilmente più grande.

Questa moneta è composta da una lega di Rame 960/1000 e Stagno 40/1000, ha un diametro di 25 millimetri, un peso di 5 grammi e presenta un bordo liscio.

Nella facciata del dritto troviamo la testa del Re di profilo e che guarda verso sinistra, contornata dalla scritta in stampatello maiuscolo “VITTORIO EMANUELE II RE D’ITALIA”. Sotto il collo del Re c’è la firma dell’autore Ferraris.

Valore moneta da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia

Nella facciata del rovescio, invece, troviamo il valore nominale scritto in grande (5 CENTESIMI) e subito sotto l’anno di conio. Il tutto è racchiuso in rami di alloro e di rovere chiusi in basso da un fiocco e in alto da una stella.

Quanto vale la moneta da da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia?

Il valore della moneta da da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia varia, come per tutte le monete, dallo stato di conservazione, dall’anno di conio e anche dal simbolo della Zecca.

Quelle che ad oggi hanno più valore, sono quelle coniate nel 1961 dalla Zecca di Bologna: 3000 euro in FDC, 800 euro in stato SPL, 300 euro in stato BB e 100 euro in stato MB.

Rare sono anche quelle coniate dalla Zecca di Napoli e che presentano la testa del Re più grande. Il loro valore se in Fior di Conio potrebbe superare anche i 1000 euro.

Quindi, se siete in possesso di una moneta da 5 Centesimi Vittorio Emanuele II Re di Italia vi consigliamo di farla valutare da un esperto di numismatica o dai siti di aste più noti, perché potreste avere tra le mani un piccolo tesoro!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares