Può valore migliaia di euro! Hai questa banconota delle vecchie lire?

Valore delle 100.000 mila lire Alessandro Manzoni

Ve le ricordate le bellissime banconote delle vecchie lire? In quanti hanno ancora nostalgia? Oggi parliamo della banconota da 100.000 mila lire Alessandro Manzoni, una delle più rare e ricercate nel mondo del collezionismo.

La banconota da 100.000 mila lire Alessandro Manzoni fu stampata nel 1967, 1970 e nel 1974.

Sulla facciata frontale, riporta il busto di Alessandro Manzoni a destra e la filigrana a sinistra. Troviamo poi la scritta BANCA D’ITALIA in alto e al centro e subito sotto il valore nominale in lettere, LIRE CENTOMILA. Ancora sotto, ci sono le firme del governatore e del cassiere.

Nella facciata posteriore, invece, è raffigurato il panorama del Lago di Como. Anche su questo lato, troviamo la scritta BANCA D’ITALIA e il valore nominale della banconota.

Quanto vale la banconota da 100.000 mila lire Alessandro Manzoni?

A differenza delle altre banconote, la 100.000 Lire Alessandro Manzoni ha un valore molto alto in campo numismatico anche se non è in Fior Di Stampa. Questo perché è proprio una delle banconote più ricercate. Un altro aspetto che però va a incrementare il suo valore, è il numero di serie.

Valore delle 100.000 mila lire Alessandro Manzoni

Come vi abbiamo già detto tante volte, i collezionisti amano acquistare banconote che appartengono alla prima serie, alle serie sostitutive, stampate cioè in sostituzione a banconote sbagliate.

Con banconote della prima serie, si intende quelle stampate nel 1967 e che iniziano con la lettera A e terminano con la lettera A. Per un esemplare di questo tipo, si potrebbero guadagnare dai 200 euro ai 1.000 euro. Valore che varia dallo stato di conservazione. Il prezzo sale se siamo davanti ad un esemplare in Fior Di Stampa, ma è davvero improbabile che qualcuno ne sia in possesso.

Furono stampate anche delle banconote senza fibrille fluorescenti, che presentano numero di serie A……I o P……I. Questi esemplari, in Fior di Stampa, possono valere fino a 2.000 euro.

Ci sono poi quelle del 1970, con fibrille fluorescenti e numeri di serie P…..I o Z…..Z. Queste possono valere fino a 1.200 euro in Fior di Stampa.

Quelle del 1974, invece, furono stampate su carta con fibrille fluorescenti e presentano anch’esse numeri di serie iniziali con la lettera A. Per un esemplare con numero di serie A……A in Fior di Stampa, si potrebbero guadagnare fino a 1.300 euro.

I numeri di serie sostitutivi, invece, sono quelli che iniziano per W… A, B,C,D del 1967. E quelle del 1970 che iniziano per W e terminano con I. Parliamo di un prezzo che varia dai 700 euro ai 2.000 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares