Quattro francobolli dedicati a una delle date più storiche d’Italia: Ecco quanto valgono!

Francobolli Breccia di Porta Pia

Numerosissimi sono gli eventi, storici, artistici, politici e culturali che hanno segnato la storia del nostro paese. Uno di questi è stato senza dubbio la cosiddetta Breccia di Porta Pia, alla quale il Ministero ha deciso di dedicare quattro bellissimi francobolli nel 2020.

La presa di Roma, nota anche con il nome di breccia di Porta Pia, fu l’episodio del Risorgimento che sancì l’annessione di Roma al Regno d’Italia.

Avvenne il 20 settembre 1870, e decretò la fine dello Stato Pontificio come entità storico-politica. Essa fu un momento di profonda rivoluzione nella gestione del potere temporale da parte dei papi.

L’anno successivo la capitale d’Italia fu trasferita da Firenze a Roma (Legge 3 febbraio 1871, n. 33). L’anniversario del 20 settembre è stato festività nazionale fino al 1930, quando fu abolito a seguito della firma dei Patti Lateranensi.

Ciononostante rimane comunque una data indelebile nella storia del Paese, tanto che nel 2020, in occasione del centocinquantesimo anniversario, il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di dedicargli ben quattro meravigliosi francobolli. Andiamo a vedere insieme come sono fatti e quanto valgono oggi, a circa due anni dalla loro emissione.

Caratteristiche e valore dei francobolli

Francobolli Breccia di Porta Pia

La data di emissione, ovviamente, è stata proprio il 20 di settembre. Stesso giorno in cui, 150 anni fa, avvenne la Presa di Roma. Si tratta di francobolli celebrativi.

Vignette: i quattro francobolli, inseriti in verticale in un foglietto, raffigurano, rispettivamente dall’alto in basso:

– sullo sfondo del tricolore italiano, copia custodita nel Museo Storico dei Bersaglieri del monumento al Bersagliere di Publio Morbiducci esposto nel piazzale antistante Porta Pia;

– la facciata interna di Porta Pia;

– il logo del Raduno dei Bersaglieri del 2020 a Roma realizzato in occasione del 150° anniversario della Breccia di Porta Pia;

– l’opera pittorica “I Bersaglieri” di Michele Cammarano, conservata nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Completano i francobolli la leggenda “150 ANNI DELLA ‘BRECCIA DI
PORTA PIA’”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “A”.

Sono stati emessi duecentomila esemplari di questo foglietto, che all’epoca è stato venduto per 11,20 euro. Oggi, su internet, si può trovare per cifre che si aggirano intorno ai 20,00 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares