Questo francobollo italiano del 2002 ha visto il suo valore lievitare negli anni! Ecco come è fatto e a chi è dedicato

Francobollo Alfredo Binda

Oggi vogliamo parlarvi di un francobollo italiano emesso nel 2002, durante il primo anno in cui nel nostro paese ha iniziato a circolare la moneta unica europea dell’Euro. Stiamo parlando del francobollo dedicato ad Alfredo Binda.

Alfredo Binda, nato a Cittiglio, provincia di Varese, l’11 agosto del 1902 e morto, sempre a Cittiglio, il 19 luglio del 1986, è stato un ciclista su strada e pistard italiano. È ricordato per essere stato uno dei ciclisti italiani e internazionali più forti e vincenti della storia del ciclismo. Era soprannominato l’imbattibile o Il signore delle montagne, per via delle sue numerose imprese sportive.

In 14 anni di carriera, dal 1922 al 1936, vinse cinque edizioni del Giro d’Italia, tre campionati del mondo su strada, quattro Giri di Lombardia, due Milano-Sanremo (nel 1929 e nel 1931) e quattro Campionati nazionali su strada. I suoi rivali più ostici furono Costante Girardengo prima e Learco Guerra poi. Sceso definitivamente dall’adorata bicicletta, ha vestito i panni di Commissario tecnico della Nazionale italiana di ciclismo, guidando le leggende Fausto Coppi e Gino Bartali al Tour de France e ai campionati del mondo.

Francobollo Alfredo Binda

Nel 2002, a cento anni esatti dalla sua nascita, l’Istituto Poligrafico e Zecca di Stato italiano, in collaborazione con Poste Italiane, ha creato ed emesso un francobollo celebrativo di questo grandissimo campione. Andiamo a vedere come è fatto il francobollo e quando vale oggi, a quasi venti anni dalla sua emissione.

Caratteristiche e valore del francobollo

La data di emissione di questo francobollo è stata il 14 giugno del 2002. Si tratta di un francobollo ordinario, appartenente alla serie tematica dedicata ai personaggi illustri italiani.

La vignetta raffigura un doppio ritratto di Alfredo Binda: il primo, un primo piano, sullo sfondo; il secondo raffigura il ciclista in sella alla sua bicicletta mentre è intento in una delle sue imprese sportive. Furono emessi 3.500.000 esemplari di questo francobollo, divisi in fogli da 50 esemplari per ognuno.

All’epoca della sua uscita il francobollo costava 0,41 centesimi, ma oggi è possibile acquistarlo sui maggiori siti di e-commerce per una cifra che si aggira intorno ai 2 euro. Se ami la Filatelia, non puoi certo fartelo sfuggire.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
0
Shares