Questo francobollo italiano vale una vera fortuna! Ecco qual è e quanto costa

Gronchi rosa del 1961

Tra gli oggetti che hanno maggiore appeal collezionistico, ci sono senza dubbio i francobolli. Oggi vogliamo parlarvi dei francobolli serie Gronchi. In particolare del Gronchi Rosa del 1961.

Giovanni Gronchi è stato il terzo Presidente della Repubblica Italiana ed ha ricoperto la carica dal 1955 al 1962. Uno dei suoi ultimi incarichi diplomatici, comportava un viaggio in tre paesi del Sud America: Argentina, Uruguay e Perù.

Per commemorare questo viaggio, lo Stato decise di emettere tre francobolli di tre colori diversi e di tre valori diversi, uno per ogni Stato ospitante.

Al centro del francobollo c’era un’illustrazione di un aereo. A destra la cartina dell’Europa con l’Italia evidenziata, mentre a sinistra la cartina del Sud America con evidenziati i tre paesi ospitanti. I colori inizialmente utilizzati per i tre francobolli erano il verde per L’Uruguay, il blu per l’Argentina ed il Rosa per il Perù.

La vendita al pubblicò iniziò la mattina del 3 aprile del 1961, ma già la sera dello stesso giorno, ci si accorse di un errore presente sul francobollo del Perù. Infatti, i confini del paese in questione risultavano sbagliati. Il mattino seguente, il Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni ritirò ed incenerì tutti gli esemplari invenduti, ma circa 80.000 esemplari erano già stati acquistati. I francobolli rosa vennero sostituiti da altri francobolli grigi, questa volta con i confini corretti.

Gronchi rosa del 1961

L’interesse dei collezionisti, da quel momento, si concentrò proprio su quegli esemplari già venduti e distribuiti in tutto il territorio nazionale.

Ma quanto valgono oggi i francobolli Gronchi rosa del 1961?

Questo errore ed il conseguente ritiro dei francobolli Gronchi rosa del 1961, rese tutti quegli esemplari già venduti rari.

La quotazione di quegli esemplari, ad oggi, è molto variabile.

Per un francobollo nuovo, e quindi mai utilizzato né attaccato su di una busta, il valore si aggira intorno ai 1000 euro. Se invece il francobollo era stato attaccato su una busta, ma in seguito era stato affrancato dopo l’interecettazione della busta stessa, il valore scende sui 500 euro.

Se si possiede una busta sul quale era stato inizialmente affisso il Gronchi Rosa, poi ricoperto con il sostitutivo grigio, si potrebbe guadagnare tra i 600 ed i 900 euro.

Per quanto riguarda quei pochissimi valori che sono sfuggiti alla ricerca degli uffici postali e che quindi hanno viaggiato, regolarmente timbrati, sull’aereo presidenziale, il valore sale considerevolmente. La loro quotazione può arrivare a circa 30.000 euro.

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Total
4
Shares