Ritorno a scuola: contromisure ad hoc

Ritorno a scuola

Nell’ottica del vicino ritorno a scuola, il Governo dà precise direttive per quanto riguarda gli studenti in quarantena, il congedo straordinario e lo smart working per i genitori. Si tratta di quanto definito dal nuovo Decreto Legge approvato dall’esecutivo il 3 settembre 2020, contenente misure inerenti all’inizio del nuovo anno scolastico. 

Ritorno a scuola: le contromisure studiate dal Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei ministri ha studiato delle contromisure in riferimento alle famiglie, affinché superino le difficoltà che potrebbero conseguire dalla chiusura di interi istituti o di classi per casi di positività di insegnanti o studenti. L’obiettivo del decreto legge, approvato lo scorso 3 settembre, ad ormai meno di una settimana dal ritorno a scuola, è predisporre un pacchetto di misure così da assicurare la sicurezza delle famiglie e degli alunni.

Inoltre, sono previsti dei provvedimenti per quanto riguarda i congedi straordinari e lo smart working nel caso dei genitori con figli minori di 14 anni nella circostanza di quarantena obbligatoria dei figli. 

Ad avviso di Domenico Arcuri, Commissario per l’Emergenza, è attualmente impossibile immaginare che nelle scuole non vi siano casi di contagio da Coronavirus. Così fosse, resta confermato l’obbligo di autoisolamento e l’attivazione della didattica a distanza. Per i genitori con figli in quarantena il decreto prevede ulteriori misure atte a garantire l’avvio dell’anno scolastico in sicurezza.

Stanziate risorse economiche

Allo scopo di semplificare l’iter per il reperimento dei necessari spazi, nel rispetto del distanziamento fisico, gli istituti sono autorizzati ad usufruire nel 2020 e nel 2021, pure per le aree interne, delle risorse riservate alla copertura degli affitti a disposizione dell’Inail in merito al programma di investimento scuole innovative e poli dell’infanzia.

Una somma pari a 25 milioni di euro viene, in aggiunta, destinata a interventi urgenti di adeguamento e adattamento degli ambienti e degli spazi. 

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Circa l'autore

Giornalista pubblicista, laureato in Economia Aziendale all’Università degli Studi di Bergamo nel 2013, con la tesi “L’evoluzione del marketing nel calcio inglese e tedesco: due sistemi a confronto” (relatore Alberto Marino, interventi di Marcel Vulpis, Christian Giordano, Gianfranco Teotino e Gianni Di Marzio). La tesi è poi confluita nella biblioteca Gea World
Dal 2018 al 2019 curatore web per l’Avv. Stefania Calì, specializzata nel diritto di famiglia.